Inestetismo fastidioso per gli uomini e incubo assoluto per le donne, le maniglie dell’amore sono un nemico difficile da combattere nel breve periodo e richiedono impegno e rigidità sia nell’attività fisica che nella dieta quotidiana. Costituite dal grasso che si deposita lungo i fianchi, le maniglie dall’amore derivano quasi sempre da un'{#alimentazione} sbagliata, fatta di cibi troppo calorici, e dallo scarso o assente allenamento.

Sperare di dire per sempre addio a questo inestetismo implica, perciò, dei tempi relativamente lunghi che variano dai 3 ai 6 mesi, a seconda del livello di gravità del deposito di grasso. Inoltre, è bene sempre ricordare che il problema delle maniglie dell’amore va oltre la questione estetica visto che, purtroppo, espone il soggetto anche a maggiori rischi per la {#salute}. Diabete, alcuni tipi di tumori, ipertensione e malattie cardiovascolari sono solo alcuni di questi.

I consigli per ridurre questo fastidio prevedono, ovviamente, un’azione incrociata fra l’allenamento mirato e l’alimentazione giusta. Frequentare una palestra è la soluzione più completa, in quanto si la possibilità di effettuare diversi tipi di allenamento ogni giorno. Non dovranno mai mancare almeno 50 o 60 minuti di allenamento aerobico – corsa, cyclette, nuoto -, integrati con il sollevamento pesi e gli indispensabili addominali.

Il programma perfetto prevede, dopo un periodo di rodaggio, un allenamento di cinque giorni a settimana, in cui tre da dedicare agli addominali, tre all’aerobica e due ai pesi. Meglio allenarsi di mattina, prima di fare colazione, per stimolare la circolazione e favorire il dimagrimento localizzato.

La stessa forza di volontà deve essere applicata a tavola, dalla quale sarà necessario bandire alcuni prelibati cibi. Divieto assoluto per tutti i cibi spazzatura, i cosiddetti junk food, per i dolci troppo zuccherati, i cioccolatini e le merendine confezionate. I carboidrati semplici – ad esempio il pane bianco – che hanno un indice glicemico più alto, devono essere ridotti di almeno 100 calorie al giorno in favore di quelli complessi. Ben vengano, allora, fibre e legumi.

I {#cibi salutari} per definizione, dal pesce alla carne magra, passando per le verdure, la frutta secca e fresca e i latticini vanno integrati nella dieta in modo armonico perché sono tutti indispensabili. I cereali integrali sono fondamentali per stimolare il metabolismo, sono ricchi di fibre e poveri di grassi. Meglio lasciare da parte i numerosi tipi di {#diete} estreme che promettono perdite di peso in poco tempo, e sfruttare a proprio vantaggio gli alimenti che fanno consumare naturalmente più calorie. Caffeina, tè, peperoncino e cacao, tanto per dirne alcuni, sono dei veri e propri “brucia grassi“.

Esistono in commercio, inoltre, creme e lozioni che favoriscono il dimagrimento localizzato sui fianchi e che vanno applicate esercitando un energico massaggio sulla zona interessata.