Dimmi che forma di viso hai e ti dirò quale frangia fa per te

Frangia sì o no? Ecco una guida che consiglia in base al tipo di forma del viso se la mitica frangetta fa per noi

Pubblicato il 24 marzo 2022
Bellezza

Quasi tutti almeno una volta nella vita abbiamo avuto la tentazione di darci un taglio e provare a portare la frangia. Spesso però le aspettative non vengono rispettate e la frangia risulta difficile da portare. L’errore potrebbe essere non nel taglio in sé quanto invece nel tipo di frangia scelto per il proprio viso.

Per via della sua natura “geometrica” a cui non ci si può sottrarre, la scelta della frangia può rappresentare una scelta più difficile di quello che sembra. Con la frangia infatti entrano in gioco altri elementi molto importanti, come ad esempio la forma del viso, quella che viene chiamata “facial shape”.

Non si tratta infatti solo di mantenerla in piega e ordinata, la frangia ha necessità di trovare armonia nel resto dell’acconciatura e naturalmente quando accostata al viso. La frangia resiste e va ben oltre le mode del momento, si può adattare a praticamente qualsiasi taglio mentre è più difficile trovarne una “universale” e che stia bene a tutti. Questo proprio per via delle linee e della geometria.

Secondo Giovanna Vitacca, esperta di stile e di immagine, Style Mentoring e Fashion Consultant, la frangia in sé rende qualsiasi taglio più intenso e deciso, ed è l’ideale per tutte quelle personalità forti, indipendenti e che vanno oltre le mode del momento, senza paura del giudizio altrui. Giovanna ha fondato la Style à Porter Academy dedicata alla formazione in aula ed è in grado di spiegare perché la geometria fa sì che la frangia su alcuni visi sembri cadere a pennello e su altri invece no.

La frangia perfetta per ogni forma di viso

Stando appunto alla geometria e alle proporzioni, vediamo quali sono i tipi di frangia ideali per ogni forma del viso, che la stessa Giovanna consiglia:

Viso ovale, sì alla frangia di ogni tipo

Il viso ovale è praticamente la forma perfetta per accogliere la frangia, che sia lunga o corta in base al look che si vuole ottenere, in linea generale andrà sempre bene.

Viso oblungo, sì alla frangia lunga

In questo tipo di volto la fronte è molto spaziosa, ragione per cui la frangia avrà abbastanza spazio per trovare una collocazione armonica e proporzionata.

Viso a triangolo, sì alla frangia che riequilibra

In questo caso, la frangia può aiutare a distribuire meglio i pesi: l’ideale è rappresentato da una frangia che sia di media lunghezza, né troppo corta né troppo lunga.

Viso a cuore, attenzione alla frangia

Questa forma di viso sarebbe meglio valorizzata da un ciuffo morbido piuttosto che una frangetta netta: questo perché la frangia andrebbe ad accorciare il viso, che apparirebbe così più tozzo.

Viso rettangolare, meglio un ciuffo alto

Il viso rettangolare o quadrato possiede già delle linee geometriche molto forti che sarebbe meglio smussare, piuttosto che sottolineare con un’ulteriore linea netta come quella della frangia. Meglio quindi lasciare intravedere la fronte, per dare respiro e alleggerire le proporzioni.

Viso tondo, occhio a non coprire troppo

In caso di viso tondo, la frangetta potrebbe coprire troppo il volto, facendolo perdere di intensità e carattere.

Viso a diamante, non sottovalutare gli zigomi

Infine, in un viso con questa forma, dove gli zigomi sono pronunciati, la frangia potrebbe appesantire eccessivamente la sezione centrale del naso: quindi bisognerebbe porre attenzione al punto focale del viso, che con la frangia potrebbe essere alterato.

Seguici anche su Google News!