Come mettere il fard in base alla forma del viso

Una guida per dimenticarsi definitivamente di sorridere (per applicazione del fard) e apprendere le tecniche migliori per valorizzare la propria forma del viso

Pubblicato il 19 maggio 2021
Bellezza

Si legge spesso di quanto il make up sia uno strumento per valorizzare l’aspetto e l’armonia del volto e di quanto sia fondamentale in questo processo il ruolo svolto dal fard. Se applicato correttamente in base alla forma del viso, può apportare significativi miglioramenti nell’insieme.

L’unica regola a valenza universale che gli esperti si sentono di dare è quella che se il fard è applicato sulle gote per il classico effetto “guance rosse” a pomello, crea immediatamente un effetto di pienezza. Se invece è sfumato verso le tempie struttura il viso definendolo maggiormente. Tutto il resto invece dipende dalla forma del viso, ed è per questo che il fard andrebbe applicato tenendo conto della sua forma.

Come mettere il fard? Sfatato il mito di applicarlo sorridendo

La tecnica più popolare di cui si sente parlare per una buona applicazione del fard è quella di sorridere in modo che le guance risultino più in evidenza. Seguendo però regole di pesi e misure precisi in base alla forma del viso, gli esperti di bellezza hanno automaticamente sfatato il mito del sorridere per applicare il fard nel punto giusto: perché quando si sorride gli zigomi si trovano in un punto più alto del viso. Di conseguenza, a riposo, il fard risulterà in un punto più basso rispetto a quello stabilito. Per la serie che sorridere fa sempre bene, tranne quando ci si mette il fard!

Il fard come parte del contouring

È un cosmetico la cui applicazione effettuata in modo professionale fa parte di quella metodologia di trucco avanzata che prende il nome di contouring: una tecnica di make up ormai molto popolare che aiuta a definire e migliorare la struttura del viso, sfruttando luci e ombre date dalle diverse tonalità. Lo zigomo è proprio una delle zone del viso dove il contouring prende forma: una zona che viene spesso interessata anche dall’applicazione del fard. Conoscere le curve che muscoli e composizione ossea compongono sul viso, permette di esaltarne i punti di forza e mascherare le piccole imperfezioni.

Esistono diverse formulazioni di fard, da quello in crema a quello più popolare in polvere compatta: quest’ultimo è quello più indicato se si è alle prime armi, perché permette di essere sfumato velocemente e semplicemente con un pennello adeguato.

Il fard su un viso rettangolare

Il viso rettangolare tende ad allungarsi seppur in egual misura tra la parte alta e la parte bassa: quello di cui ha bisogno è di riportare l’attenzione verso il centro, optando per un effetto che riesca a regalare pienezza. Il fard può essere applicato sulle guance partendo dall’interno e andando all’esterno percorrendo una linea immaginaria che sfumi verso le tempie.

Il fard su un viso rotondo

Nuovo look per Selena
Selena Gomez agli Hollywood Beauty Awards (foto Getty Images)

Un viso rotondo non possiede angoli o lineamenti spigolosi in grado di attirare l’attenzione su di sé. Di conseguenza il fard può aiutare a creare proprio angoli scolpiti se applicato appena sopra lo zigomo.

Il fard su un viso quadrato

Demi Moore si confessa
Demi Moore (foto Getty Images)

Contrariamente al viso rotondo, quello quadrato possiede naturalmente fin troppi tratti definiti. In questo caso il fard può aiutare ad ammorbidire i lineamenti spigolosi se applicato proprio sulle guance direttamente sotto gli occhi. Il punto focale risulterà proprio all’altezza delle gote.

Il fard su un viso a punta (a cuore o a diamante)

Scarlett Johansson, ai People’s Choice Awards 2018 (foto Getty Images)

Nel caso dei visi a punta il mento tende proprio ad appuntirsi verso il basso, la fronte risulta spaziosa e gli zigomi sporgenti. Anche qui si tratta di ritrovare un equilibrio tra la parte alta e la parte bassa del viso. Per farlo il fard andrebbe applicato con un leggero movimento a C del pennello, che parta dalle tempie e vada verso l’interno delle guance.

Una volta compreso come applicare il fard sul viso, l’ultimo buon consiglio è quello di procedere per gradi applicando poco prodotto alla volta. Si può sempre aggiungere fard qualora si volesse un effetto più intenso, ma meglio andarci piano.

Seguici anche su Google News!