Hair flip, tornano i capelli capovolti

Arriva una nuova tendenza che strizza l’occhio al glamour del passato: scopriamo tutto quello che c’è da sapere sugli hair flip.

Pubblicato il 13 maggio 2022
Bellezza

La traduzione letteraria della loro definizione inglese potrebbe confondere: gli hair flip, i cosiddetti “capelli capovolti”, sono tornati di moda: ma cosa significa e in cosa consiste questa tendenza estetica? Parliamo ovviamente di capelli e di uno stile particolare di acconciatura che torna direttamente dalle tendenze del passato: si tratta delle punte dei capelli pettinate all’insù, con uno stile un po’ retrò e un po’ glamour, che piace tanto alle celebrities di oggi.

Conosciute anche con il nome di “flipped ends”, le punte sollevate verso l’esterno sono state avvistate sui capelli di Zendaya durante la Paris Fashion Week e Billie Eilish sul red carpet degli Oscar 2022 giusto per citarne due, ma negli ultimi anni sono state sfoggiate anche da Jennifer Lopez (che aveva scelto di sperimentarle su una lunga e alta coda di cavallo), Kendall Jenner, Kim Kardashian ed Emma Roberts.

Direttamente dagli anni ‘60 e ‘90, tornano in voga i capelli capovolti

Le punte all’insù dei capelli vivono nel 2022 una nuova rinascita: ne sono convinti i parrucchieri più in voga di Londra. La moda dei capelli capovolti torna dagli anni ‘90, quando venivano abbinati a pieghe vaporose e giacche con le spalline (ricordate?). In realtà l’origine di questa moda è di 30 anni ancora più indietro: sono infatti nati negli anni ‘60, quando le punte dei capelli all’insù erano davvero un’icona di stile ed eleganza. A quell’epoca fu Jackie Kennedy a farle diventare un segno distintivo del suo look, abbinate al suo inconfondibile ciuffo laterale.

Hair flip, a chi si addicono i capelli capovolti?

Rimaste nel dimenticatoio per un po’, le punte capovolte tornano ora per portare una nuova ventata di freschezza. Gli specialisti sottolineano come le punte all’insù dei capelli siano ideali su tagli corti come caschetti e bob lunghi, che finiscono proprio sopra le spalle, là dove la curva delle punte comincia. Per alcuni hair stylist, gli hair flip rappresentano un vero e proprio trucchetto per fare sembrare il taglio di capelli diverso, senza ricorrere alle forbici.

Hair flip, come realizzare i capelli capovolti

Secondo gli esperti del capello, quella con gli hair flip è un acconciatura realizzabile anche a casa, basta dotarsi di alcuni accessori indispensabili:

  • Mousse per dare forma ai capelli
  • Spazzola rotonda per creare la curva che serve verso l’estremità dei capelli
  • Phon con beccuccio sottile per direzionare con precisione il flusso di aria calda sopra le punte dei capelli. Il segreto per una buona realizzazione sta proprio in questo accessorio.
  • Fissante a piacere (crema o lacca): qui dipende molto anche dal tipo di capello da disciplinare, un capello fine riuscirà più facilmente a rimanere al suo posto rispetto a un capello naturalmente riccio e vaporoso.

L’asciugatura e la messa in piega giocano un ruolo fondamentale. Ecco i passaggi da seguire:

  1. Applicare una mousse sui capelli ancora bagnati: questo permetterà di modellarli e allo stesso tempo fissarli nella forma desiderata
  2. Asciugare i capelli con una riga centrale o laterale a seconda dei gusti, usando una spazzola rotonda
  3. Indirizzare il getto d’aria del phon sulle punte con la spazzola, piegandole verso l’alto e verso l’esterno
  4. Se necessario fissare l’acconciatura con una crema lisciante o con un po’ di lacca.

Infine, sempre secondo gli esperti, bisognerebbe evitare di asciugare i capelli a testa in giù, perché il troppo volume nei capelli potrebbe ostacolare la realizzazione dell’acconciatura e delle punte all’insù. Messi in pratica tutti questi consigli, gli hair flip saranno assicurati.

Seguici anche su Google News!