Bottleneck bob, il caschetto a collo di bottiglia è il taglio più glam del 2022

Si chiama bottleneck bob ed evoca proprio la forma del collo di bottiglia: scopriamo perché questo caschetto è il nuovo trend dell’anno

Pubblicato il 12 maggio 2022
Bellezza

Il 2022 è stato definito uno degli anni d’oro per quanto riguarda i tagli di capelli corti, a confermare questa tendenza è arrivato un nuovo caschetto, oggetto del desiderio: si chiama bottleneck bob.

Chiamato letteralmente caschetto a collo di bottiglia, questa nuova variante fa sì che il bob non passi mai di moda e riesca a imporsi anche nel 2022, come taglio evergreen. Il bottleneck bob nasce con l’idea di alzare il punto focale sugli occhi, incorniciando il volto.

Ancora una volta a lanciare la tendenza è stato Tom Smith, hair stylist londinese che ha decretato il caschetto a collo di bottiglia trend del momento. Tom ha lanciato diverse mode nel corso degli ultimi mesi: dal Nectar Blond (il biondo che si ispira al colore del miele) al Louis Vuitton Brunette, il castano più lussuoso che ci sia e che piace tanto anche alle star.

Tom è uno specialista della color correction e di come l’acconciatura possa fondersi con la propria immagine e con le proprie caratteristiche. Nonostante la sua passione principale sia proprio il colore, Tom è anche qualcosa di più: un parrucchiere esperto e seguitissimo sui social.

Bottleneck bob, caratteristiche e particolarità

Ma quali sono le caratteristiche principali del bottleneck bob? In primis è bene chiarire che si tratta di un caschetto con frangia. A spiegarlo è stato lo stesso Tom sul suo profilo Instagram: “La forma della frangia è più stretta nella parte superiore, poi si allarga proprio come le spalle di una bottiglia, infine si incurva e dona quel dettaglio in più sotto lo zigomo. Fa molto anni ’70 ma nonostante questo riesce ad essere anche molto attuale”.

Questo tipo di frangia appare come una valida alternativa alla più comune frangia a tendina, chiamata anche curtain bangs. Il caschetto a collo di bottiglia è quindi caratterizzato da una particolare forma della frangia che al centro è un po’ più corta e come lunghezza arriva sfumata e scalata a sfiorare gli zigomi. Questa frangia è stata scelta anche da Margot Robbie, attrice hollywoodiana che è apparsa sulla copertina di Vogue con un taglio di capelli che in poco tempo è diventato uno dei più desiderati.

Quanto alla lunghezza del caschetto a collo di bottiglia invece, esistono diverse varianti:

  • Quella più estrema si ferma all’altezza della mandibola con un taglio netto, lasciando il collo scoperto
  • Un’altra più morbida si ferma proprio prima di incontrare le spalle, coprendo quindi giusto la lunghezza del collo.

A chi si addice il bottleneck bob?

Il caschetto a collo di bottiglia, sia nella sua variante più lunga che in quella leggermente più corta, è chiaramente adatto a chi cerca un taglio di capelli decisamente corto, che metta in risalto sia il viso ma anche collo e spalle. Per alcune persone potrebbe rappresentare anche un cambio totale di acconciatura: essendo caratterizzato anche dalla presenza della frangia può certamente essere un cambio drastico nella propria immagine. Frangia e bob in un colpo solo.

E se il caschetto a collo di bottiglia può sembrare una scelta troppo azzardata, va ricordato che il bob esiste in tantissime varianti, ad andare forte quest’anno c’è ad esempio anche il bob lucido o il più classico long bob. Questa sua versatilità ne decreta anno dopo anno il suo successo.

Seguici anche su Google News!