Jessica Chastain vince agli Oscar: "Siete amati per la vostra unicità"

L'attrice ha vinto la statuetta come Miglior attrice protagonista nel film Gli occhi di Tammy Faye. Dal palco degli Academy Awards, ha parlato di accettazione, e di diritti della comunità LGBTQ+: "Siamo tutti uniti nel desiderio di voler essere accettati per quello che siamo, accettati per chi amiamo e di vivere un vita senza paura della violenza o del terrore".

Pubblicato il 28 marzo 2022
News

Jessica Chastain, ha vinto il suo primo Oscar come Miglior attrice protagonista per l’interpretazione nel film Gli occhi di Tammy Faye. Sul palco della 94esima edizione degli Academy Awards, l’attrice ha fatto il rituale discorso di ringraziamento, ma ha anche parlato di accettazione, e di diritti per la comunità LGBTQ+.

Nella pellicola interpreta il ruolo di Tammy Faye Bakker, moglie del controverso telepredicatore Jim Bakker. Il film biografico, diretto da Michael Showalter, descrive il travagliato matrimonio dei Bakker e il sostegno di Faye ai diritti LGBTQ+.

Stringendo a se la statuetta, Jessica Chastain, ha parlato del tema del suicidio giovanile, che ha “toccato molte famiglie, e ha toccato la mia, e soprattutto i membri della comunità LGBTQ, che spesso si sentono fuori posto con i loro coetanei”.

“Siamo di fronte a una legislazione discriminatoria e bigotta che sta investendo il nostro Paese, con l’unico obiettivo di dividerci ulteriormente”, ha affermato la vincitrice dell’Oscar parlano della situazione in America e del disegno di legge Don’t Say Gay promosso in Florida. “Ci sono violenze e crimini di odio perpetuati su civili innocenti in tutto il mondo”.

“E in momenti come questo, penso a Tammy e sono ispirato dai suoi atti d’amore radicali. – ha continuato Chastain – Sono ispirato dalla sua passione. La vedo come un principio guida che ci porta avanti e ci unisce tutti nel desiderio di voler essere accettati per quello che siamo, accettati per chi amiamo e di vivere un vita senza paura della violenza o del terrore”.

Poi, Jessica Chastain, ha concluso il suo discorso con parole di amore e sostegno: “E per chiunque di voi là fuori che, in effetti, si sente senza speranza o solo, voglio solo che sappia che è amato incondizionatamente per l’unicità che sei”.

Seguici anche su Google News!