Luciana Littizzetto, su Rai Tre con il cerotto: "Tutta colpa di un piccione"

Durante il consueto appuntamento con Che Tempo Che Fa, domenica 15 maggio 2022, la comica torinese è apparsa in video con una medicazione sul volto: "Sono caduta da seduta, guarda che non è una roba facile".

Pubblicato il 16 maggio 2022
News

Al consueto appuntamento con Che Tempo Che Fa, Luciana Littizzetto è apparsa con un vistoso cerotto sulla fronte. Per gli spettatori di Rai Tre, che domenica 15 maggio 2022 hanno seguito il programma condotto da Fabio Fazio, è stato impossibile non notare la medicazione della comica torinese.

A dare conto su quanto accaduto è stata proprio la diretta interessata con la sua immancabile ironia. Duettando con il presentatore, in uno scherzoso siparietto, Luciana Littizzetto ha spiegato il suo infortunio:

“Ho battuto tutti i record, perché sono caduta da seduta, guarda che non è una roba facile. Prima sono andata alla Consolata, che è un santuario di Torino, poi sono uscita e davanti c’è una piazzetta molto carina e ho preso un crodino”.

Poi la scrittrice scende nel dettaglio:

“Ero con il cane, stavo chiacchierando con un amico. A un certo punto il cane ha visto un piccione e mi sono ribaltata, io con la sedia, cadendo con la faccia. Una maschera di sangue”.

Una gag per dire che in effetti si è anche spaventata molto, dato che non molto tempo prima si era infortunata al braccio e alla gamba. Sdrammatizzando l’incidente, Fabio Fazio ha concluso con una battuta sull’amico a quattro zampe della comica: “Tra l’altro non è un alano. È un cane piccolo, però quando vede i piccioni impazzisce”.

Durante la puntata di Che Tempo Che Fa, Littizzetto ha chiuso con la sua lettera, questa volta indirizzata alla stilista Elisabetta Franchi, alle cronache per la dichiarazione in merito alla scelta di assumere solo donne over 40 nella sua azienda:

“Il 42 per cento delle mamme in Italia non lavora perché a parole siamo tutti per la famiglia, in concreto siamo tutti per il fatturato. (…) Ma non è un problema solo di imprenditori. È un problema di stato che non sostiene con le strutture sociali adeguate”.

Seguici anche su Google News!