Simona Ventura svela la data delle nozze con Giovanni Terzi

La conduttrice parla anche di Coronavirus e dei suoi figli.

Pubblicato il 21 marzo 2020

Simona Ventura ha finalmente svelato la data delle nozze con il compagno, lo scrittore Giovanni Terzi. Ospite in streaming nel programma Storie Italiane di Eleonora Daniele, la conduttrice tv ha parlato del suo secondo matrimonio, previsto il prossimo inverno. Super Simo ha anche fatto un appello per il Coronavirus, invitando tutti a restare a casa e usare i social con i propri affetti.

Quando mi sposo io? Appena passa questo momento!” dice Simona Ventura a Eleonora Daniele, che le ha chiesto delle sue future nozze con Giovanni Terzi. La popolare conduttrice Rai, in diretta da casa per l’emergenza del Covid-19, lancia messaggi di posività e speranza.

Comunque stavamo pensando a dicembre o gennaio, anche perché io e Giovanni amiamo la montagna. Recentemente siamo stati in Valle d’Aosta, dove ho vissuto cinque anni“. Simona Ventura ha condiviso con il pubblico questo momento di felicità sentimentale. Dopo il matrimonio con Stefano Bettarini, padre dei suoi figli Niccolò e Giacomo, e la lunga relazione con Gerò Carraro, figliastro di Mara Venier, Simo ha ritrovato l’amore con Giovanni Terzi.

La coppia è in quarantena insieme, visto che da alcuni mesi convivono, insieme ai tre figli della Ventura. La conduttice infatti ha anche una bambina, Caterina, prima presa in affido e legalmente adottata nel 2014. Due anni d’amore con Terzi, che culminano con le nozze, il prossimo inverno. Anche lo scrittore ha un figlio, Giuliano, che ha trascorso la scorsa estate con loro.

“Anche lui sta bene” dice Simona Ventura ai microfoni di Storie Italiane. “Stiamo lavorando su progetti futuri perchè è importante. Alle 12:00 faccio anche delle dirette Facebook per rimanere comunque in contatto con i telespettatori“.

La conduttrice invita poi a restare a casa, ed essere positivi e ad affrontare questo periodo tutti insieme. “Voglio essere positiva in questo momento. Sto bene, tengo duro, cerco di stare alle direttive che ci hanno dato, in questo periodo ho recuperato tante cose che prima, nella fretta psicotica della vita, non c’erano, tipo imparare a truccarmi. Poi sto con i ragazzi, che fanno scuola virtuale. Ho recuperato tutte le tecnologie più impensabili per lavorare. Spero che ne usciremo più uniti, da nord a sud. Abbiamo il tesoro dell’Italia, che è il più bello del mondo“.

Storia

  • Simona Ventura