Diredonna Storie

Emma Watson

Emma Watson è un’attrice inglese, divenuta famosa a livello internazionale per la sua partecipazione tra i protagonisti della saga di Harry Potter, in cui l’attrice interpreta il ruolo di Hermione Granger, dal 2001 al 2011.

Esempio da sempre per le sue coetanee, Emma Watson, attrice e attivista britannica, è tra le più schive nel panorama cinematografico: non parla della sua vita privata ma si concede, impeccabile, sui red carpet e sui social network, dove è molto attiva (su Instagram è seguita da 52 milioni di follower)

Scopri anche tutte le novità e il gossip sorto attorno a quest’attrice.

Emma Watson

Emma Charlotte Duerre Watson ha raggiunto la fama mondiale dopo aver interpretato il personaggio di Hermione Granger nella serie cinematografica di Harry Potter. Nel 2013, per l’interpretazione di Sam in Noi siamo infinito ha vinto come miglior attrice ai San Diego Film Critics Society Awards e ai People’s Choice Award. Nel corso dello stesso anno è stata premiata agli MTV Movie Awards con l’MTV Trailblazer Award, assegnato a “un attore di giovane età che è riuscito a ispirare gli altri con un portafoglio diversificato di lavoro”. Nel 2014 ha ottenuto il BAFTA come migliore artista inglese dell’anno, mentre nel 2015 è stata inserita dalla rivista Time nella lista delle 100 persone più influenti del mondo.

È una delle esponenti di spicco del movimento #MeToo, nasconde libri qua e là per New York e poi twitta gli indizi per farli trovare. Negli anni le sono state affibbiate diverse relazioni: nel suo curriculum amoroso spuntano Robert Pattinson, il Principe Harry, Chord Overstreet e Roberto Aguire. Sulla sua vita amorosa, però, il commento che rilascia è quasi sempre un no comment.

Emma Watson, la vita privata: quando è nata, dove vive e cosa fa

Nata il 15 aprile 1990 a Parigi, dove ha vissuto fino all’età di cinque anni, Emma Watson si è stabilita nello Oxfordshire dopo il divorzio dei genitori. Ha frequentato i primi due anni all’Università Brown di Rhode Island, negli Stati Uniti, studiando Storia, per poi spostarsi all’Università di Oxford, presso il Worcester College. Per l’ultimo anno di studi è tornata all’Università Brown. Si è laureata in letteratura inglese il 25 maggio 2014.

Attualmente, vive tra Londra e gli States. Per le lunghe soste statunitensi a cui la sua vita la costringe spesso, ha scelto di prendere in affitto un appartamento a New York. Il palazzo nella Grande Mela, dove abita dal 2014, ospita appartamenti che vanno dai 4 ai 15 milioni di dollari, ma vista la spettacolare terrazza sul tetto dell’appartamento scelto dalla diva, si può facilmente immaginare il costo da capogiro.

La filmografia e il successo come attrice

Il primo ruolo importante arriva a soli 11 anni: dopo un’audizione (fatta quando aveva nove anni), interpreta Hermione nel primo film della saga di Harry Potter (Harry Potter e la pietra filosofale). Nel giro di pochi anni  diventa l’attrice in età adoloscenziale più famosa del globo. Costretta a incresparsi e scurirsi i suoi capelli biondi si muove sulla scena perfettamente calata nel personaggio, accanto a Rupert Grint e Daniel Radcliffe. Saccente e coraggiosa, supera la prova d’attrice, nonostante l’inesperienza, al fianco di grandi attori come Richard Harris, Maggie Smith e John Hurt.

Seguiranno gli altri film della saga: Harry Potter e la Camera dei Segreti (2002), sempre per la regia di Chris Columbus, Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban (2004) di Alfonso Cuarón, Harry Potter e il Calice di Fuoco (2005) di Mike Newell, Harry Potter e l’Ordine della Fenice (2007) di David Yates, Harry Potter e il principe mezzosangue (2009), e le due parti dell’ultimo capitolo della saga: Harry Potter e i doni della morte – Parte I (2010) e Harry Potter e i doni della morte – Parte II (2011).

Nel 2012 partecipa al film di Stephen Chbosky Noi siamo infinito, in cui interpreta un’adolescente alle prese con la fine del liceo e al nuovo lavoro di Sofia Coppola The Bling Ring, storia di un gruppo di adolescenti annoiati di Beverly Hills che svaligiano le case dei divi; seguono il film di Darren  Aronofsky Noah e quello di Alejandro Amenabar Regression.

Altra prova di maturità, nel 2015 come co-protagonista di Daniel Brühl in Colonia, diretta da Florian Gallenberger. È poi la volta, nell 2017, di vestire i panni di Belle, in La Bella e la Bestia, in cui per la prima volta dà prova sullo schermo della sua abilità canora. Dello stesso anno è il thriller con Tom Hanks The Circle, in cui è diretta da James Ponsoldt. Nel gennaio del 2020 sarà nei cinema italiani in Piccole donne, con la regia di Greta Gerwig, nel ruolo di Meg March.

Chi è il fidanzato di Emma Watson? Storie passate e gossip

Una foto di agosto postata su Instagram da Tom Felton ha dato adito a molti di credere che Emma Watson faccia con lui coppia fissa. Hermione e Draco sarebbero stati infatti immortalati in una situazione molto intima, con lei in pigiama che suona la chitarra aiutata da lui.  una foto scattata dal collega. I fan di Hermione e Draco che li vorrebbero insieme nella vita vera si domandano perché i due non facciano coppia fissa.

Nessuna smentita e nessuna conferma da parte loro.

Nel passato? Il primo grande amore di Emma sarebbe stato Tom Ducker, giocatore di rugby con cui l’attrice si è frequentata all’età di 17 anni. Era il lontano 2007: sono stati una coppia per circa 1 anno, per poi lasciarsi.

Nel 2008, ha incontrato Francis Boulle, il protagonista di Made in Chelsea, a un polo party. I due si sarebbero frequentati per un po’, ma alla fine a troncare la relazione è stato lui, spiegando a Heat magazine il motivo: non voleva essere ricordato semplicemente come ‘il fidanzato di’. Nel 2009 alla Brown University ha conosciuto Rafael Cebrian, nota rock star spagnola.

Poi, è stata legata a George Craig, cantante americano con cui ha ufficializzato la relazione durante il Glastonbury Festival del 2010. L’attrice è stata anche protagonista di uno dei suoi videoclip, quello di One Night Only Say You Dont Want It. I due si erano conosciuti sul set di una campagna pubblicitaria per Burberry.

Nel 2011 Emma Watson conosce Johnny Simmons sul set di Noi siamo infinito con cui è uscita per alcuni mesi. In più occasioni sono stati fotografati in teneri atteggiamenti. Poco dopo, alla Oxford University incontra Will Adamowicz con cui ha vissuto una relazione lunga due anni. È il Mirror a ufficializzare la loro separazione.

Un altro giocatore di rugby nel 2014: Matthew Janney, conquista il cuore della bella Emma. Anche questa volta, però, non è quello giusto: secondo il Daily Mail è tutta colpa delle fitte agende lavorative di entrambi. Nel 2015 le è stato persino attribuito un flirt con il Principe Harry, prontamente smentito.

Successivamente è fidanzata con l’attore e produttore americano Roberto Aguire (con lui si è presentata sul tappeto rosso del Tribeca Film Festival in occasione del film Goblet of Fire). I due si erano già conosciuti sul set di Harry Potter molti anni prima ed erano rimasti in contatto. Per i due anni successivi il nome del fortunato sarebbe stato quello di William “Mack” Knight, un imprenditore britannico con un passato di studi all’Università di Princeton e alla Columbia Business School di Manhattan.

In un intervista a Vanity Fair la Watson ha dichiarato: “Non dirò mai con chi esco. Ho notato che a Hollywood si tende a legare spesso il partner alla promozione dei film, così diventa anche lui parte del circo mediatico. Io odio tutto questo, non vorrei mai che il mio compagno si sentisse obbligato a recitare o far parte di uno show”. Nonostante queste parole, la stampa rosa britannica avrebbe scovato anche l’ultimo (in ordine di tempo) fidanzato dell’attrice: qualche foto ha tradito Emma e Chord Overstreet, il Sam Evans di Glee nel 2018.

L’attivismo dell’attrice britannica

Nominata Goodwill Ambassador, ambasciatrice di buona volontà, il 7 luglio 2014, dall’UN Women, l’organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa della parità di genere e il pari ruolo delle donne nel mondo, Emma Watson ha pronunciato presso l’ONU il discorso per il lancio della campagna #HeforShe evidenziando il ruolo degli uomini nella promozione della parità di genere e dichiarandosi femminista.

Nel 2015 Malala Yousafzai, durante un’intervista con la stessa Watson, ha affermato di essere diventata femminista grazie al suo discorso pronunciato nel 2014. Tra le varie iniziative per la campagna, Emma Watson ha lanciato “Our Shared Shelf”, un book club virtuale e femminista, sulla piattaforma Goodreads. Ha inoltre preso parte alla cerimonia di apertura del summit di One Young World ad Ottawa incontrando il premier canadese Justin Trudeau. Nell’ottobre 2016 ha visitato il Malawi in missione per l’UN Women a testimoniare i progressi svolti per eliminare il matrimonio forzato delle bambine. Negli anni precedenti ha visitato anche il Bangladesh e lo Zambia per promuovere l’educazione femminile. Nel febbraio 2018 ha donato un milione di sterline a una nuova fondazione britannica per le donne vittime di abusi e molestie sul lavoro.