Avete mai assistito a quelle divertenti scenette in cui le nonne di casa, quando una donna è incinta, studiano la sua pancia, davanti, di profilo e da dietro per capirne la forma precisa e decretare se il nascituro sarà maschio o femmina? Da sempre la pancia di una donna incinta ha suscitato il medesimo interrogativo. Ma esiste un modo per scoprire se il pargolo in arrivo necessiterà di un fiocco rosa o azzurro?

Le tecniche sono svariate, alcune imbarazzanti, altre semplicemente divertenti, altre infine astruse. In generale comunque sono tutte figlie di quella voglia di scoprire subito se il neonato nascerà maschio o femmina non appena fatto il test di gravidanza.

Abbiamo letto in passato come si possa aiutare il concepimento di un maschietto con certi alimenti, e sembra che proprio un maggior appetito durante la gravidanza sia segno che si aspetta un maschio, secondo qualche esperto poiché il feto maschio sprigionerebbe il testosterone richiedendo maggiori cibi alla mamma.

C’è anche chi dice che una certa posizione durante il rapporto possa favorire un fiocco rosa, ma vediamo ora cosa ci suggerisce un divertente prontuario pubblicato su “Bimbologia”, quaderno di appunti sparsi per genitori curiosi, edito da Rizzoli. Dal punto di vista della forma del pancione la tradizione vuole che se ha le fattezze di pallone bello tondo, ma con una leggera punta ed è basso, ci sia un arrivo un maschietto, al contrario se il pancione è più allargato stile anguria e posizionato verso l’alto preparate un fiocco rosa.

Una {#gravidanza} che farà nascere un figlio maschio dovrebbe provocare nella gestante un amumento della peluria sul corpo, che invece non cambia se in arrivo c’è una femminuccia. Ancora più bizzarra la teoria relativa alla dinamica del rapporto sessuale che ha portato al {#concepimento}: se a prendere l’iniziativa è stata la futura mamma, arriverà un erede, se invece l’approccio è partito dal papà, nascerà una bimba.

Voglie di salato per le future mamme di maschietti, di dolci invece per le mamme di figlie femmine. Senza contare che anche l’inconscio potrebbe partecipare alla scoperta del sesso del nascituro, facendo sognare tanti maschietti a chi in realtà è in dolce attesa di una bimba e viceversa.

Più attivo il cuoricino del feto maschio (appena sotto i 139 battiti al minuto) mentre quello delle femminucce è poco sopra i 120. Tante poi le tecniche tramandate dalle tradizioni, per esempio, nel sud Italia, è molto diffusa quella dell’ago. Si dice che facendo penzolare un ago sul pancione della futura mamma, se lo stesso compie delle rotazioni bisogna prepare un fiocco rosa, se invece oscilla a destra e sinistra l’azzurro è il vostro colore.