Ricetta coscette di pollo alla boscaiola

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

50 MINUTI CIRCA

PER PORZIONE:

CALORIE 580

PREPARAZIONE

Disossate accuratamente le coscette di pollo eliminando anche gli ossicini sottili, lavatele bene e asciugatele.

In ogni coscia infilate una fetta di pancetta, un po’ di timo, un po’ di rosmarino, pepe.

Chiudete con uno stecchino e rosolate delicatamente in olio e burro. Aggiungete al fondo di cottura una cipolla tritata, una carota e un gambo di sedano, continuando a soffriggere a fuoco lento.

Quando anche le verdure saranno insaporite, bagnate con mezzo bicchiere di vino bianco secco, fate evaporare e aggiungete una tazza di acqua calda, un dado, gli champignon puliti e tagliati a fettine.

Mescolate bene e dopo qualche minuto aggiungete i pomodori pelati schiacciati con la forchetta.

Cuocete a fuoco moderato per 30 minuti. Togliate alle coscette gli stecchini, controllate la salatura e lasciate raffreddare.

Potete utilizzare questa preparazione per la conservazione in freezer (durata 6 mesi). Versatele in un contenitore e, dopo aver sigillato, mettetelo nel surgelatore.

Al momento di utilizzare: togliete il contenitore dal congelatore, togliete il sigillo e versate il contenuto in un tegame facendo scaldare a fuoco bassissimo. Se necessario insaporite con un po’ di pepe. Qualche momento prima di servire aggiungete una tazza di panna facendo addensare il sugo.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

4 cosce di polloù1 cipolla

1 carota

1 gambo di sedano

100 g. di pancetta

timo – rosmarino – pepe – sale

1 scatola di pomodori pelati

300 g. di champignon

vino bianco

1 dado

1 tazza di panna

VINI CONSIGLIATI

GARDA CLASSICO CHIARETTO

AGLIANICO DEL VULTURE SUPERIORE/SUP. RISERVA

HIRPINIA (Campania)

GARDA CLASSICO CHIARETTO

Aree di produzione: Lombardia provincia BS – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, CARNI BIANCHE – colore: da rosa petalo di rosa a rosato cerasuolo con riflessi rubini – odore: fine intenso con eventuali sentori floreali o fruttati vitigni: groppello (30%-85%) marzemino (5%-85%) sangiovese (5%-85%) barbera (5%-85%) altri (0-10%) – sapore: sapido fresco fine con salinità spiccata e retrogusto mandorlato asciutto – gradazione alcolica minima 11,5°.

AGLIANICO DEL VULTURE SUPERIORE/SUP. RISERVA

Aree di produzione: Basilicata Intero territorio dei comuni di Rionero in Vulture, Barile, Rapolla, Ripacandida, Ginestra, Maschito, Forenza, Acerenza, Melfi, Atella, Venosa, Lavello, Palazzo San Gervasio, Banzi, Genzano di Lucania, escluse le tre isole amministrative di Sant’Ilario, Riparossa e Macchia del comune di Atella. – affinamento: fino 1 anno, 2 anni per il sup. riserva – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: SELVAGGINA, ARROSTI, POLLO – colore: rosso rubino tendente al granato – odore: vinoso, tipico, marmellata frutto scuro, viola – vitigni: aglianico (100%) – sapore: asciutto, sapido, giustamente tannico – gradazione alcolica minima 12,5°.

HIRPINIA (Campania)

Viene prodotto nella provincia di Avellino nelle qualità bianco e rosso. Il tipo “bianco” ha un colore paglierino, profumo netto, sapore secco e armonioso, gradi 11/11,5 (ottimo con il PESCE servito a 10° circa). Il tipo “rosso” rubino ha un profumo caratteristico, sapore secco, gradi 11,5 circa. Servire a 18° circa con carni bianche e rosse.