La dieta del restart ormonale è il segreto di bellezza del 2022

Il nuovo segreto di bellezza punta a riequilibrare mente e corpo partendo dagli ormoni. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questa dieta

Pubblicato il 15 giugno 2022
Bellezza

Numerose funzioni del nostro corpo sono regolate dagli ormoni, tra queste ci sono diversi meccanismi che interessano l’umore ma anche le ossa, la pelle e il grasso. Ed è per questo che nel 2022 il nuovo segreto di bellezza è custodito nella dieta del restart ormonale.

Ma cosa sono gli ormoni? Per farla semplice, sono sostanze elaborate dalle ghiandole del nostro corpo capaci, una volta entrati in circolo, di stimolare diverse funzioni e attività organiche del nostro corpo. In questo modo vengono regolati e influenzati importanti equilibri dell’organismo.

Due esperti del settore, Emanuele De Nobili (Medico specializzato in medicina termale preventiva) e Margherita Enrico (giornalista) hanno scritto un libro che parla proprio della “dieta del restart ormonale”, concentrandosi su quelle che spesso vengono definite come le “sentinelle” del nostro corpo e di come gli ormoni siano fondamentali per il nostro benessere, anche dal punto di vista della forma fisica.

La dieta del restart ormonale. Più giovani, magri e tonici in 28 giorni

La dieta del restart ormonale. Più giovani, magri e tonici in 28 giorni

Il libro spiega nel dettaglio come mettere in atto la Dieta del restart ormonale, rispettando i punti cardine della dieta e fornendo anche spunti per le ricette da mangiare
15 € su Amazon
17 € risparmi 2 €
Pro
  • Contiene ricette illustrate
Contro
  • Nessuno

Intervistati da Vogue, Emanuele De Nobili ha spiegato il suo programma speciale, costituito da un ciclo di 28 giorni in cui il metabolismo viene riattivato e al contempo il peso diminuisce. L’umore però (a differenza di altri regimi alimentari che spesso ci rendono nervosi) non ne risente, anzi: durante il ciclo e dopo, il corpo e la mente recuperano energia.

Come funziona la dieta del restart ormonale

“La dieta ormonale asseconda il ritmo circadiano che regola l’orologio biologico dell’organismo e la produzione degli ormoni collegati alla sensazione di fame” ha spiegato Margherita Enrico.

Sostanzialmente, come gli stessi autori del manuale omonimo hanno spiegato a Vogue, la dieta del restart ormonale è composta da 5 punti imprescindibili:

  1. Si consumano cibi naturali e vegetali
  2. Sì alle proteine vegetali, limitando al minimo la carne
  3. Limitare anche i cibi con sali, zuccheri e grassi
  4. Evitare latticini e cereali con glutine
  5. Non trascurare l’idratazione bevendo tanta acqua e limitando alcolici e caffè
Dieta del restart ormonale
La dieta del restart ormonale per riequilibrare mente e corpo – Foto: Pexels

Inoltre, il programma alimentare dei 28 giorni segue uno schema diviso in cinque fasi.

  1. La prima fase dura tre giorni ed è di semi digiuno: si mangia solo frutta e verdura.
  2. La seconda fase dura altri tre giorni in cui si passa ad introdurre carboidrati derivanti da cereali senza glutine e legumi.
  3. La terza fase dura una settimana in cui si assumono proteine di origine vegetale e pesce.
  4. Nella quarta fase si introducono le proteine.
  5. Negli ultimi giorni, che sono parte della quinta ed ultima fase, vengono reintrodotti in sequenza tutti gli alimenti, senza esclusione.

Il manuale, edito da Sperling & Kupfer, contiene anche ricette illustrate ideate dallo stesso De Nobili. In questo modo viene semplificata la gestione della dieta e renderla sostenibile, giorno dopo giorno.

Dieta del restart ormonale, altri consigli da mettere in pratica durante il ciclo di 28 giorni

Oltre all’alimentazione, gli autori del manuale consigliano di abbinare uno stile di vita sano e dello sport che si sposi con la filosofia stessa della dieta, come la Meditazione o lo Yoga. Oppure si possono scegliere sedute di camminata veloce da ripetere due/tre volte a settimana come esercizio aerobico, e brevi sessioni con i pesi per compensare con quello anaerobico.

Finiti i 28 giorni cosa succede? De Nobili ed Enrico spiegano che la dieta del restart ormonale si può eseguire anche due volte di seguito (quindi per una durata totale di circa 2 mesi), e si possono ripetere i tre giorni iniziali di detox fino a tre volte all’anno.

Seguici anche su Google News!