Blush in crema: come si usa e con quali pennelli si mette

Una guida beauty per imparare tutto sul must have per un make-up bonne mine.

Pubblicato il 6 aprile 2020

Il blush in crema è un prodotto make-up dalla consistenza morbida e malleabile. Come il fard compatto e in polvere, è indispensabile per chi vuole creare con il trucco un effetto bonne mine, vale a dire un colorito sano che sappia illuminare anche un viso spento e stanco.

In linea di massima, a pelli secche si addice di più il blush in crema, mentre su pelli grasse è preferibile l’uso di un prodotto in polvere.

Nella scelta della texture va anche tenuto conto del suo metodo di stesura, che può complicare la resa di un effetto più naturale o sfumato. Il fard in crema è più incline a un risultato molto soft, soprattutto se si scelgono tinte neutre, ma ha la difficoltà di risultare più difficilmente sfumabile e rendere continuità con il resto dell’incarnato; di contro il fard in polvere si sfuma con estrema facilità ma tende a lasciare una quantità maggiore di pigmenti, per cui è importante saperlo dosare.

I make-up artist consigliano spesso l’utilizzo del blush in crema nel periodo estivo perché migliora l’effetto naturale del rossore sulle gote, senza rischiare di coprire l’abbronzatura. Vediamo ora come si usa e quali sono i pennelli più adatti per stenderlo.

Blush in crema: come si usa

  • Il blush in crema può essere applicato senza una base viso o con un velo di fondotinta se si vuole dare un effetto molto naturale al make-up.
  • Va steso picchiettando delicatamente sugli zigomi il prodotto prelevato con i polpastrelli oppure va steso con il pennello adatto e sfumato verso le tempie.
  • Per una tenuta più duratura, il blush in crema va spolverato con un velo di cipria trasparente perché l’eccessiva morbidezza del prodotto a contatto con il calore della pelle potrebbe comportare spostamenti di colore involontari ed antiestetici.
  • Per non perdersi tra le tante tonalità, che possono andare dal rosa chiaro al corallo fino al rosso, chi ha la carnagione chiara farà bene a orientarsi sul rosa pastello o sull’albicocca, chi ha una carnagione media dovrà preferire un fard pesca, mentre chi ha una pelle olivastra potrà esaltare il proprio incarnato con un prodotto color corallo.
  • Se si vogliono seguire le regole del bon ton del make-up,  il colore delle guance deve abbinarsi a quello delle labbra, scegliendo una tonalità sul pesca per il rossetto rosso e andando sulla gamma dei rosa se si vuole indossare un rossetto fucsia.

Con quali pennelli si mette il blush in crema

  • Il blush in crema è uno di quei prodotti make-up che possono essere stesi anche con i polpastrelli delle dita, picchiettandolo uniformemente sulla zona da rinvigorire.
  • Se si vuole dare un effetto finale più professionale, questo tipo di fard va steso con pennelli specifici, dalla forma di preferenza piatta e dalle setole molto fitte.
  • Rispetto ai classici pennelli da fard in polvere, infatti, quelli specifici per il fard in crema non devono disperdere il prodotto tra le setole, che per questo dovranno essere molto vicine e compatte e dovranno, inoltre, essere in grado di stendere il colore uniformemente senza lasciare che le singole setole lo assorbano.
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Prodotti di bellezza

Credits foto:

  • Bluch | iStock