Blush: come sceglierlo e usarlo per un make-up perfetto

Pelle radiosa ed effetto bonne mine grazie ai migliori blush: scopriamo come sceglierlo in base al sottotono della pelle e qual è la texture più adatta a seconda delle esigenze

Pubblicato il 7 ottobre 2020

Blush? Sì, ma quale scegliere? È uno degli interrogativi più comuni durante l’acquisto di un prodotto cosmetico. Il blush è uno dei prodotti per il make-up più usato di sempre. Perfetto per dare quel tocco in più di luce e far risplendere il viso di ogni donna. In commercio ne esistono di diverse tipologie, dalle texture ai toni, ognuno, pensato esclusivamente per il tipo di pelle che si ha.

Non sempre, però, è facile districarsi su quale sia il blush migliore da scegliere: nelle profumerie e online si trova una vasta gamma di blush ma, se non si è molto pratiche, scegliere quello più adatto al sottotono della pelle, diventa un problema.

Stesso discorso da riservare anche al suo utilizzo. Infatti, non sempre è chiaro come applicare il blush – o come si chiamava un tempo, il fard –  per valorizzare i lineamenti del viso. Ecco perché, abbiamo stilato una sorta di guida con tante piccole ma, indispensabili, informazioni sul blush: scopriamo quindi, quale scegliere e come usarlo per un make-up perfetto.

trucco occhi blu

Blush: a cosa serve e come si usa

Partiamo dall’ABC e spieghiamo, una volta per tutte, a cosa serve il blush.

Il blush – più comunemente noto come fard – è un prodotto cosmetico ideale per valorizzare zigomi e guance. Esistono di diverse tipologie e texture, ognuna pensata per un sottotono della pelle. Si hanno blush dai colori più chiari sino a arrivare a blush strong, ovvero, dai toni scuri, ideali per sottotoni di pelle olivastre. Perché usarlo? Semplicemente perché nella stagione fredda elimina dal viso quel pallore e grigiore tipico dell’inverno regalando un tocco di brillantezza e colore in più. E in estate rende radiosa la pelle fungendo da vero e proprio illuminante viso.

Veniamo ora alla seconda parte della domanda: come si usa. Se per altri prodotti cosmetici l’utilizzo è ben chiaro, per il blush non sempre vi è la stessa semplicità di risposta. Viene solitamente steso alla fine del trucco, ovvero dopo aver fatto tutta la skincare routine (che parte dalla pulizia del viso) e aver applicato tutte le basi del make up a partire dal primer per poi passare al fondotinta e alla cipria.

L’ultimo passaggio, consideriamolo un po’ come la ciliegina sulla torta del make-up, spetta al blush. L’applicazione pratica dipende un po’ da quale zona del viso volete evidenziare.

Generalmente, il blush viene steso sugli zigomi e sulle guance, con un movimento dal basso verso l’alto, usando l’apposito pennello.

I migliori fondotinta solari

Tipologie di blush

Uno degli interrogativi che, spesso, manda in confusione riguarda proprio la scelta del fard: quale tipologia scegliere? Iniziamo a conoscere quanti tipi di blush esistono e quali sono le rispettive funzioni.

1. Blush compatto (o in polvere)

È il più comune e il più usato per il make-up. Questo tipo di blush mette in risalto gli zigomi regalando un colorito perfetto. È indicato un po’ per tutte le carnagioni e per la pelle grassa, meglio se abbinato a un fondotinta minerale.

2. Blush opaco

Perfetto per illuminare le guance piene, senza metterne troppo in risalto la forma. È  bene stenderlo con il pennello, senza usare le mani, per distribuirlo in modo omogeneo sul viso.

3. Blush in crema

Dalla texture morbida ed avvolgente, questa tipologia di blush è consigliabile per chi ha una pelle del viso tendenzialmente secca. Consiglio: evitate di passare su la cipria, poiché tenderebbe a formare macchie non omogenee.

4. Blush in gel

Perfetto da usare in estate per enfatizzare un trucco leggero e naturale. A differenza dei primi due blush, questo si applica esclusivamente con le dita e non richiede l’uso del pennello. Sfumatelo bene, onde evitare la formazione di antiestetiche macchie sul viso.

5. Blush in stick

Ultra maneggevole, questo tipo di blush è perfetto per creare un effetto naturale, come una seconda pelle. Dalla texture morbida ma compatta, è tra le molte tipologie di fard quello più pratico. Perfetto da portare in borsa. Per evitare l’effetto “lucido” o se avete una tendenza alla pelle grassa, evitate l’uso di questo blush poiché la sua formulazione potrebbe risultare troppo pesante.

6. Blush perlato

Questo tipo di blush è l’ideale per chi ha un viso affilato e non particolarmente tondeggiante. La sua texture è caratterizzata da micro brillantini che lo rendono particolarmente perfetto come illuminante viso. Non è consigliato per chi ha problemi di pori dilatati in quanto li evidenzierebbe ulteriormente.

Come mettere il blush: 3 consigli

Una volta capito come scegliere il blush perfetto per la vostra carnagione, dovete passare allo step successivo, e cioè ad applicarlo nel miglior modo possibile al fine di evidenziare ed esaltare i lineamenti del viso.

Prima di iniziare, è fondamentale aver compreso la differenza tra il blush in crema e in polvere con il quale otterrete due finish differenti. Dunque, se avete optato per un fard in crema dovete usarlo dopo aver applicato il fondotinta e dovrete fissarlo con il resto della base dopo la cipria. Mentre, il blush in polvere si applica solo dopo la cipria.

Fatta tale precisazione, vediamo i 3 consigli da seguire per mettere il blush:

  • iniziate con la base del viso applicando il fondotinta e la cipria;
  • una volta terminato il primo step, se avete scelto un blush in polvere passateci il pennello morbido e picchiettatelo per rimuovere gli eccessi, mentre se avete optato per un blush in crema prelevatene un po’ con l’indice;
  • non resta che partire dal centro dello zigomo e sfumare verso le tempie fino a sfiorare i capelli. Fondamentale non toccare le altre zone del viso.

Ombretto rosa, a chi sta bene e come usarlo

I pennelli per il blush

Se per alcuni tipi di prodotto non vi servirà, per altri, quali quelli compatti e in polvere, l’utilizzo dei pennelli è di vitale importanza. Solo con questi strumenti per il make-up riuscirete ad applicare il blush nel modo corretto. Ma quali e quanti sono i pennelli da usare? 

Esistono diversi tipi di pennelli per il blush che si differenziano per spessore delle setole e lunghezza delle stesse ma anche per la forma e l’uso che se ne fa. Vediamo, nel dettaglio, quali sono:

  • pennelli vegan: possono essere caratterizzati da setole in pelo naturale, in fibre naturali o in sintetiche, ideali per chi vuole un prodotto 100% naturale;
  • pennello obliquo: questo tipo di pennello è perfetto per applicare il blush in polvere poiché la sua forma obliqua permette al fard di scivolare meglio sullo zigomo. Nonostante sia stato pensato per l’applicazione del blush, questo pennello è usato anche nell’applicazione del bronzer;
  • pennello powder blush: è un pennello molto grande con setole vaporose pensato proprio per l’applicazione dei prodotti in polvere, anche quelle molto fini.

I migliori 5 blush da acquistare

Quali sono i migliori blush da acquistare? Vi proponiamo quelli che, secondo noi, sono tra i 5 prodotti make-up migliori in commercio da comprare subito.

1. Joli Blush Clairins

blush clarins
Joli Blush Clairins

Blush a lunga tenuta ideale per dare volume alle guance. Un blush ultra pigmentato, merito di pigmenti “tint”e dall’esclusivo potere fissante che ravviva gli zigomi in un solo gesto permettendo di aumentare a piacere l’intensità: un velo di colore modulabile sul viso. Questo è il primo fard Clarins formulato con un olio vegetale. Oltre al Complesso Antinquinamento, che contrasta l’invecchiamento cutaneo precoce, serba un olio di nocciola che assicura alla pelle il giusto nutrimento. Prezzo consigliato 33,90 euro su Sephora Acquista ora

2. Armani A-Blush

Armani A-Blush

Un fard liquido che assicura l’effetto Bonne Mine. Il blush Armani esalta il colore degli zigomi regalando una naturale luminosità. Facile da applicare, infatti, la formula liquida unisce freschezza e facilità d’uso. Il blush Giorgio Armani ha la punta dell’applicatore in schiuma smussata. La mousse assorbe la quantità perfetta di materiale e si applica in una goccia  leggera. L’effetto bonne mine è immediatamente evidente subito dopo l’applicazione.
Prezzo consigliato 36.90 euro su Sephora Acquista ora

3. Cheek to Chic blush by Charlotte Tilbury

blush cheek to chic
Cheek to Chic blush by Charlotte Tilbury

Questo prodotto ha una consistenza cremosa, ricca e adattabile a qualsiasi tipologia di pelle. La tecnologia Light Flex cattura e ridiffonde la luce, donando un incarnato luminoso. I pigmenti ricchi di nuances, sotto forma di perle finemente tritate, scivolano sulla pelle levigandola.
Prezzo consigliato 40,50 euro su Sephora Acquista ora

4. Blush MAC Sheertone

blush mac
Blush MAC Sheertone

Il blush MAC Sheertone ha una texture altamente modellabile per risultati sorprendentemente professionali. La polvere di blusher soffice è stata macinata a getto per formare particelle ultra raffinate prima di essere pressate per un’applicazione uniforme sul viso. Acquistabile in ben 5 tonalità differenti per soddisfare ogni tipo di carnagione.
Prezzo consigliato: 22,45 euro su Lookfantastic Acquista ora

5. barMinerals Blush – Beauty

barMinerals Blush – Beauty

Il blush che ridefinisce i contorni del viso in modo naturale. Nella tonalità Beauty è una nuance di rosa naturale che dona alle guance una radiosità sana. Al suo interno, il fard contiene dei booster dell’incarnato che diffondono il colore sulla pelle dando l’impressione che provenga dal viso.
Prezzo consigliato: 24,95 euro su Lookfantastic
Acquista ora

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Prodotti di bellezza