Castano ramato: a chi sta bene e come scegliere la sfumatura giusta

Il colore perfetto per chi non vuole un marrone piatto ma neppure un rosso “esagerato”

Pubblicato il 4 agosto 2020

Il castano ramato è uno dei colori di tendenza, e a ragione, perché è adatto a ogni stagione in base alla sua declinazione, e regala un look sofisticato ma facile da portare: vediamo insieme a chi sta bene e come scegliere la sfumatura di capelli.

Lo abbiamo visto incorniciare i volti delle celebrities più amate e copiate in fatto di colore e taglio di capelli, da Julia Roberts a Emma Watson passando per Alexa Chung, Dakota Johnson e la “nostra” Kasia Smutniak.

julia roberts
Julia Roberts (InfoPhoto)

Si tratta di una tinta particolare, cangiante eppure riconoscibilissima, un evergreen dalle caratteristiche ben precise. Il castano ramato è un mix di tonalità non mescolate, ma passate a zone sui capelli: il rame, il marrone rossiccio e il terra d’ombra bruciata (o terra di Umbria bruciata, un bruno scuro e caldo).

Insomma, questo colore è perfetto sia per chi non vuole un castano piatto sia per chi ama gli accenti fiammanti, ma non vuole esagerare come con un rame, un rosso Tiziano o un mogano. Una via di mezzo proprio tra il marrone e il rosso che accontenta tutte. Anche perché in base al dosaggio delle varie nuance che lo compongono, il castano ramato può star bene davvero a tutte le carnagioni e ai sottotoni. Oltre che valorizzare con un effetto di brillante profondità i tagli di capelli corti, medi  lunghi.

Alexa Chung (Photo by Taylor Hill/FilmMagic)

Castano ramato, quale sfumatura scegliere in base all’incarnato

Per scegliere il castano ramato che fa per voi, è importante conoscere il tono e il sottotono della vostra pelle. Chi ha la pelle chiara o olivastra, i capelli biondi castani scuri o neri, si scotta facilmente al sole, ha gli occhi azzurri (ma anche neri!) e le vene dei polsi tendenti al blu e al viola, con ogni probabilità ha un sottotono freddo. Chi, invece, diventa facilmente dorata al sole, con occhi verdi o nocciola, capelli dai riflessi caldi e vene che tendono al verde, avrà probabilmente un sottotono caldo. Attenzione perché esiste anche un sottotono neutro, un mix piuttosto equilibrato delle due tendenze.

Naturalmente, per ottenere il mix ideale, è importante anche l’intervento del colorista o del parrucchiere di fiducia. Con il castano ramato il fai da te è sconsigliabile, perché si rischia di pasticciare con i colori e di non ottenere quella mescolanza di ombra e luce che rende questa tinta così affascinante.

Vediamo, in previsione del vostro prossimo appuntamento con l’hairstylist, le più belle sfumature di castano ramato e a chi stanno bene.

Castano ramato chiaro

Adatto all’estate, il castano ramato chiaro illumina i sottotoni freddi e permette di scegliere un colore cangiante, lontanissimo dal “banale” biondo.

Castano ramato scuro

Una nuance caldissima, intensa, quasi materica, perfetta con l’arrivo dell’autunno e ideale alternativa sia per le carnagioni chiare che per quelle scure al rosso e al mogano.

Marrone ramato dorato

Anche il castano ramato dorato sta bene un po’ a tutte. In questa sfumatura si noterà particolarmente la bravura del colorista. Per chi ha un sottotono caldo, infatti, è necessario puntare a un dorato più caldo e luminoso. Con i sottotoni freddi, invece, il dorato resta più spento e si aumenta la quantità di color rame.

Seguici anche su Google News!