Cos'è il revenge makeup, l'ultimo trend trucco di TikTok

Sui social spopola il revenge makeup, in cui le beauty influencer più in voga sui social mostrano come trasformare il proprio aspetto e tirare fuori il proprio lato migliore

Aggiornato il 19 gennaio 2023
Bellezza

Il revenge makeup è l’ultimo trend trucco di TikTok, nato dall’idea di alcune influencer americane. La tendenza consiste nell’utilizzo di colori vivaci e intensi per truccare gli occhi, in contrasto con il resto del viso, che viene lasciato naturalmente nude. L’idea di fondo è quella di utilizzare il trucco come forma di “vendetta” e rinascita, contro un ex partner o una persona che ci ha fatto soffrire, e di mostrare la migliore versione di sé stessi.

Il revenge makeup è diventato sempre più popolare su TikTok, con migliaia di video che mostrano come creare questo look audace e potente. Alcune delle influencer che hanno fatto decollare questa tendenza hanno condiviso tutorial usando in sottofondo il brano “Escapism” di Raye & 070 Shake per spiegare come creare questo look, diventato molto popolare tra le giovani generazioni.

Questa tendenza non è solo limitata alle donne, anche gli uomini hanno iniziato ad adottare il revenge makeup per esprimere la loro personalità e forza interiore. Il trucco, infatti, non deve essere visto come qualcosa di esclusivo utilizzo delle donne (il make up nude da uomo ne è la prova), ma come un’espressione artistica che può essere usata da tutti.

Attenzione però: il revenge makeup non è nato per vendicarsi di qualcuno, è piuttosto un modo per esprimere se stessi e la propria creatività. Con i giusti prodotti e tecniche, è possibile creare un look che non solo si distingue, ma anche che mette in evidenza la bellezza naturale del proprio viso.

Revenge makeup, le caratteristiche principali del trucco della “vendetta”

Per realizzare il revenge makeup, è importante utilizzare prodotti di qualità e scegliere colori che si adattano al proprio tono della pelle e alla propria carnagione. È anche importante non esagerare con il trucco, in modo da evitare un aspetto troppo artificiale.

In generale, il revenge makeup rappresenta una challenge di trucco divertente e creativa, che ci permette di esprimere la nostra personalità e forza interiore. Ci offre un’opportunità per sentirci belli e sicuri di noi stessi, anche in momenti difficili della vita. Con un po’ di pratica e i giusti prodotti, chiunque può creare questo look.

Le caratteristiche principali del revenge makeup sono l’utilizzo di ombretti e eyeliner nero per gli occhi, accompagnati da un trucco labbra intenso e una base viso naturale. L’effetto finale è quello di un look audace e potente, che esprime forza e determinazione.

Come realizzare il revenge makeup

Per realizzare il revenge makeup, il primo passo è quello di preparare la pelle con una buona routine di skincare, per ottenere una pelle del viso uniforme e luminosa. Successivamente, si può procedere con l’applicazione di una base di fondotinta leggero, per non coprire completamente la pelle e lasciare trasparire le sue naturali caratteristiche.

  • Per quanto riguarda gli occhi, si può utilizzare a piacimento una palette di colori vivaci per creare un look drammatico e allungato verso le tempie, utilizzando sfumature di colore a seconda dei propri gusti, meglio ancora se glitterati. È importante usare anche una buona quantità di mascara per enfatizzare le ciglia e creare un effetto più intenso.
  • Per le labbra, si può optare per un rossetto intenso oppure estremamente glow, per creare un contrasto con il resto del viso.
  • Infine, si può applicare un velo di illuminante per dare un tocco di luminosità in più al viso.
  • Nel revenge makeup sono inclusi anche i capelli, pettinati in morbide onde vaporose che incorniciano il viso e completano il look.

In generale, il revenge makeup è una “sfida” social audace e divertente, che ci permette di esprimere la nostra personalità e la nostra forza interiore. Ci permette di sentirci belli e sicuri di noi stessi, soprattutto nei momenti in cui ci sentiamo un po’ giù e abbiamo bisogno di un pizzico di autostima in più.

Articolo originale pubblicato il 18 gennaio 2023

Seguici anche su Google News!