https://mymetrix.comscore.com/app/report.aspx

Daniel Radcliffe: il successo di Harry Potter mi ha condotto all'alcolismo

L'attore racconta dei problemi derivati dal successo della grande saga cinematografica.

Pubblicato il 15 marzo 2020

Daniel Radcliffe ha dichiarato che il successo di Harry Potter lo ha condotto all’alcolismo. Durante i primi anni del 2010, dopo la fine della saga, l’attore aveva già ammesso di avere alcuni problemi con l’alcool. La causa era l’enorme successo che lo aveva travolto sin da bambino e la paura di non potersi reinventare come attore.

L’attore che interpreta il piccolo maghetto ha dichiarato: “Ogni volta che entro in uno studio per un casting, penso sempre che mi valuteranno per Harry Potter e non per il mio valore come attore“. Durante l’intervista ha rivelato: “Dopo la fine della saga ho pensato a divertirmi. Mi sono lasciato andare, ero giovane e volevo provare l’ebrezza di una sbornia.” Oggi l’attore sembra essere completamente guarito da questa dipenenza ed è pronto a raccontare la sua esperienza.

Daniel Radcliffe soffre anche di una leggera forma di diprassia, che gli ha causato diversi problemi anche negli studi. A scuola era sempre rimproverato e criticato dagli insegnanti, ma nessuno capiva il suo problema. Per imparare a scrivere ha impiegato più tempo di tutti i suoi coetanei. L’attore soffre, anche, di una patologia oculare e ha un occhio pigro. Radcliffe, ironizzando su questa sua condizione di salute ha dichiarato che grazie a questo suo problema ha ottenuto il ruolo del maghetto più famoso del cinema.

Oggi l’attore è felicemente fidanzato con Erin Dran, attrice americana conosciuta sul set del film Kill Your Darlings nel 2013. Negli ultimi giorni l’attore è stato intervistato da diverse testate. Si è parlato molto di un ritorno della saga di Harry Potter sul grande schermo, ma Radcliffe ha smentito tutte le voci con un no secco.

Storia

  • Daniel Radcliffe