Paola Perego e Valeria Graci, conduzione tutta al femminile per Castrocaro 2021

La finale del Festival andrà in onda martedì 7 settembre su RaiDue. Nella giuria artistica Ermal Meta, Noemi, Margherita Vicario e Boosta dei Subsonica.

Aggiornato il 7 settembre 2021
Spettacolo

La finale del Festival di Castrocaro, andrà in onda martedì 7 settembre in prima serata su RaiDue e in contemporanea su Rai Radio Due. La conduzione dell’edizione 2021 è affidata a Paola Perego, affiancata dall’attrice Valeria Graci, mentre Ermal Meta, Noemi, Margherita Vicario e Boosta dei Subsonica compongono la giuria artistica.

fe

I finalisti che si contenderanno la vittoria sono la trentenne pisana Greta Ciurlante, in arte Mirall, il diciassettenne Leonardo Meconi di Bologna, la ventunenne Claudia Pregnolato da Torino, in arte Namida, Camilla Giorgi Bernabò, diciassettenne originaria di Camaiore e che ha scelto il nome d’arte Sintesi, il ventiseienne di Moncalieri Simone Veludo, il duo Vite Parallele, composto dalla ventunenne cosentina Simona Dodaro e dal ventisettenne Aldo Campanaro, anche lui di Cosenza, il sassarese Antonio Meleddu, diciannove anni e in arte Bandito, e da Federica Marinari di Pontedera.

Gli otto, per arrivare in fondo alla competizione, hanno superato le audizioni svoltesi il 29 e 30 giugno e il 1 luglio. Di questi cantanti emergenti, chi risulterà il primo classificato accederà di diritto alla prossima edizione del Festival della Canzone italiana, nella sezione Sanremo Giovani. Il verdetto finale sarà il risultato complessivo del voto della giuria artistica, dei professionisti di Radio Due e del pubblico, che potrà esprimere le proprie preferenze attraverso la piattaforma Tim Music.

La location dell’evento, sarà, come d’abitudine, quella del Padiglione delle Feste di Castrocaro Terme e Terra del Sole, nella provincia di Forlì-Cesena. La manifestazione, la cui prima edizione risale al 1957, ha visto negli anni esplodere di talento di artisti del calibro di Zucchero Fornaciari, Nek, Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Fiorella Mannoia e Silvia Salemi.

Articolo originale pubblicato il 25 agosto 2021

Seguici anche su Google News!