Grammy Awards 2020 in memoria di Kobe Bryant: i momenti più emozionanti

Tante lacrime, di dolore e di commozione, per la 62a edizione del più importante premio dedicato alla musica

Pubblicato il 27 gennaio 2020

Quello che doveva essere un momento di festa è stato adombrato dall’improvvisa scomparsa di Kobe Bryant e della figlia Gianna: i Grammy Awards 2020 sono iniziati in un clima di grande tristezza. I partecipanti si sono untiti nel dolore e si vedevano molte persone piangere ascoltando Alicia Keys e i Boyz II Men cantare It’s So Hard to Say Goodbye in onore del cestista scomparso ieri a causa di un incidente in elicottero. Ma si sa, show must go on, e la serata è proseguita con l’assegnazione dei premi, nonostante siano state le lacrime il tema portante della serata.

Visualizza questo post su Instagram

💔

Un post condiviso da BoyzIIMen (@boyziimen) in data:

Tra i momenti più toccanti c’è stata la performance di Demi Lovato. La cantante, che non si esibiva dal 2018, anno della corsa in ospedale per overdose, è apparsa molto emozionata ma si è meritata una standing ovation per l’intensità dell’interpretazione.

Visualizza questo post su Instagram

We love you @ddlovato ❤️ #GRAMMYs

Un post condiviso da Recording Academy / GRAMMYs (@recordingacademy) in data:

Si è vista qualche lacrima anche per Camila Cabello che ha dedicato la sua canzone, First Man, al padre, suo accompagnatore per la serata. Ciliegina sulla torta: la Cabello è scesa ad abbracciare il padre dopo l’esibizione, facendo commuovere anche i più restii. Molta emozione anche per Billie Eilish, la giovanissima cantante ha visto il pubblico esultare ad ognuno dei cinque premi ricevuti durante la serata. Lil Nas X ha regalato un momento di gioia, portando sul palco diversi artisti, dai BTS, la pop band coreana che vanta milioni di fan e che per la prima volta si è esibita ai Grammy, a Billy Ray Cyrus, Mason Ramsey e Diplo, fino all’arrivo dell’icona del rap Nas. Di certo una delle esibizioni più riuscite delle serata.

Rosalía, la star spagnola che sta reinventando il flamenco, ha sbalordito per un’interpretazione piena di energia, un vero spettacolo degno da Grammy che l’ha vista cantare in una tuta bianca piena di frange, fiancheggiata da ballerini di un colore rosso acceso. Non sono mancate quindi le esibizioni capaci di divertire e di alleggerire un’atmosfera che è rimasta però velata di tristezza.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Demi Lovato