Microshading o microblading? Differenze e costi

Per avere sopracciglia perfette, piene e sempre in ordine, sono diverse le tecniche semipermanenti: una guida rapida per conoscerle

Aggiornato il 30 novembre 2020
Bellezza

Tra le tecniche per avere sopracciglia perfette, microshading e microblading sono sicuramente le più diffuse nei centri estetici: ma quali sono le differenze, i costi delle sedute e, soprattutto, come capire quale dei due trattamenti possa fare al caso vostro?

Naturalmente il dubbio sorge perché, a grandi linee, si tratta di due proposti simili, cioè di un trucco semi permanente, alternativo al tatuaggio e al trucco permanente, per ridefinire e rendere più piene le sopracciglia.

Tuttavia, guardando da vicino microshading e microblading, è possibile notare come si tratti di tecniche differenti che hanno anche risultati diversi.

Cos’è il microshading

Il microshading, il cui nome fa riferimento alla polvere per via dell’effetto simile a quello di un ombretto, si avvale di uno strumento che crea punti di pigmentazione per dare un effetto pieno e spesso. Questa tecnica, infatti, viene utilizzata soprattutto per “riempire” buchi e coprire macchie.

Pro

  • Ricorda un trucco delicato con ombretto in polvere.
  • Crea sopracciglia più folte e piene.
  • Ideale per pelli sensibili o grasse.

Contro

  • Dura solo da 3 a 6 mesi.
  • Provoca un lieve fastidio e disagio.
sopracciglia
Photo comparison before and after permanent makeup, tattooing of eyebrows for woman in beauty salon

Cos’è il microblading

La tecnica del microblading si avvale di un ago a lama (blade vuol dire lama in inglese) per applicare la pigmentazione sotto la pelle. La lama è formata da aghi sottilissimi, in un numero da 3 a 18, in modo che si adatti alle diverse fasi del trattamento e all’effetto desiderato. L’operatore riempie le sopracciglia eseguendo tratti simili a peli, che quindi assomigliano a quelli naturali delle sopracciglia.

Il microblading richiede due sedute, anche se alcuni operatori fanno coincidere la consultazione iniziale con la prima sessione. Per prepararsi a una procedura di microshading, è necessario evitare:

  • alcool, caffeina, ibuprofene e olio di pesce 24 ore prima per prevenire lividi e sanguinamento;
  • depilazione o rimozione delle sopracciglia 1 settimana prima;
  • trattamenti per il viso almeno 2 settimane prima;
  • prendere il sole il giorno del trattamento;
  • prodotti a base di retinolo o vitamina A 1 mese prima.

Durante la prima sessione si misura il viso e si decide la forma ideale delle sopracciglia, che viene disegnata, rimuovendo i peli in eccesso. Dura circa 2 ore. Dopo la procedura, le sopracciglia appariranno più scure per un massimo di 5 giorni. Il colore delle sopracciglia si schiarirà gradualmente fino alla seconda sessione, circa 8 settimane dopo. Si tratta di una seduta di perfezionamento, in cui si aumenta lo spessore del segni e si modifica leggermente la forma, se necessario. La seconda sessione è più breve e dura circa 1 ora.

Pro

  • I tratti, simili a peli, sembrano veri.
  • Riempie e cambia la forma delle sopracciglia.
  • Ideale per la pelle secca.
  • Permette una finitura più chiara.

Contro

  • Dura solo da 6 a 8 mesi senza ritocchi.
  • Provoca un lieve fastidio e disagio.

Differenze tra microshading e microblading e costi

Come abbiamo potuto scoprire, nonostante si tratti di due trattamenti per ridisegnare e riempire le sopracciglia, microshading e microblading utilizzano due tecniche diverse, e anche il risultato lo è. Questo significa che possono essere destinati a esigenze diverse, il primo in caso di buchi e macchie, il secondo per ridefinire le sopracciglia in maniera naturale.

I costi dipendono da tanti fattori, dalla regione, dalle sedute previste, da eventuali pacchetti. In generale, una sessione di microshading costa tra i 400 e i 650 euro, una di microblading tra i 250 e i 450 euro.

Articolo originale pubblicato il 27 novembre 2020

Seguici anche su Google News!