Torna di moda l'ombelico scoperto, ma non è più come negli Anni '90

L’ombelico scoperto è tornato di moda, tra vita bassa e crop top: i tempi però sono cambiati e non è più come prima

Pubblicato il 9 maggio 2022

Che gli anni ‘90 insieme ai primi 2000 fossero tornati in voga ce ne siamo accorti nei mesi scorsi: le sfilate di moda hanno lanciato un chiaro segnale in questo senso. Così ci siamo ritrovati a veder tornare in auge i jeans a vita bassa e i crop top che lasciano in bella vista l’ombelico.

Influencer e celebrità non hanno perso tempo e si sono mostrate sui social in scatti che confermano come l’ombelico scoperto sia decisamente tornato di moda, fortunatamente con qualche rivisitazione rispetto agli anni 90. Il bello della moda infatti è proprio questo: tendenze di ogni tempo vengono riproposte e reinventate per adeguarsi alla società odierna e diventare così attuali, con un occhio al passato e uno rivolto sempre verso il futuro.

Le star che mostrano l’ombelico sui social

Da Chiara Ferragni a Kendall Jenner, da Gigi Hadid a Jennifer Lopez, l’ombelico spunta senza indugio negli scatti su Instagram, in outfit sportivi e casual. E non è solo la vita ad essere tornata bassissima ma anche la maglietta ad essersi fatta “crop”. Il risultato è solo uno: ombelico in bella vista, accompagnato da pantaloni a palazzo, jeans o microgonne. Tuttavia, in molti speravano di essersi liberati di certi usi e costumi e invece la vita bassa e l’ombelico scoperto sono riusciti a tornare di moda e ad imporsi come tendenza per il 2022.

Ombelico scoperto come negli anni ‘90 ma con una nuova consapevolezza

L’altra faccia della medaglia è però come abbiamo detto la possibilità di reinventare stili passati con una nuova consapevolezza. Perché, stando a qualche decennio fa, quella dell’ombelico scoperto poteva sembrare una moda rivolta a pochi e per questo selettiva.

Invece oggi più che mai, in un tempo in cui si cerca di sdoganare le forme del corpo slegandole da certi canoni che ci hanno accompagnato per anni, la moda non può e non deve essere discriminante. Così l’ombelico scoperto nel 2022 può diventare una nuova opportunità, un affare che abbraccia qualsiasi tipo di fisico, senza dover per forza entrare in una taglia 38 o 40. L’importante resta sempre sentirsi a proprio agio nelle forme, con o senza l’ombelico scoperto.

Andando oltre il concetto di taglia, inoltre, l’ombelico scoperto può aiutare a “bilanciare” alcune forme di fisico, soprattutto quelle dette a pera, e aiutare così con i giusti abbinamenti tra parte sotto e parte sopra, a slanciare la figura, controbilanciando le proporzioni di spalle e fianchi.

Lo hanno capito anche diversi brand tra cui Abercrombie & Fitch per citarne uno, che a differenza degli anni ‘90 hanno oggi una nuova prospettiva sul mercato e propongono capi a vita bassa per niente vincolati alla body shape. Si allontanano dal body shaming, con taglie certamente più inclusive rispetto al passato.

Il cambiamento in questo senso è in corso già da un po’, i primi ad aprire questa strada sono stati diversi brand di costumi, che hanno proposto collezioni inclusive sotto tutti i punti di vista, senza tagliare fuori nessuno. Una rivoluzione lenta ma in corso e in costante movimento, nella quale si sono inseriti sempre più brand e in cui si inserisce ora anche l’ombelico scoperto, che fa certamente meno “paura” rispetto a un paio di decenni fa.

Seguici anche su Google News!