Oscar 2020: come ha fatto Eminem a tener segreta la sua esibizione

L'effetto sorpresa è stato assicurato in quanto nessuno si aspettava il rapper sul palco del Dolby Theatre!

Storia

L’entrata di Eminem sul palco del Dolby Theatre durante la cerimonia degli Oscar 2020 ha spiazzato un pò tutti! Il rapper per l’evento speciale si è esibito con Lose Yourself, il brano composto per il film 8 Mile che nel 2003 si aggiudicò l’Oscar per la miglior canzone originale.

Nessuno si aspettava il cantante sul palco, tanto che lui stesso dopo l’esibizione ha scherzato sulla sua lunga assenza da quell’ambiente lanciando un tweet ironico: “Scusate se ci ho messo 18 anni per tornare qui!“. L’effetto sorpresa, di sicuro, non è mancato ma come avrà fatto l’Academy a tener nascosto un ospite del genere?

Eminem, in un’intervista per Variety, ha svelato tutte le mosse che ha dovuto seguire per evitare paparazzi ed indiscrezioni: “Siamo arrivati ​​a Los Angeles la settimana scorsa quindi abbiamo fatto solo quattro o cinque prove sul posto per essere sicuri di avere tutto a posto. La maggior parte delle prove sono state eseguite fuori sede, non nel Dolby Theatre, solo per mantenere tutto segreto“.

Il risultato è stato ottenuto tanto che la maggior parte degli ospiti in sala è rimasto spiazzato dalla sua esibizione. L’artista, dal canto suo, si è ripreso il suo momento di gloria in quanto diciotto anni fa non si presentò neanche al Dolby Theatre per ritirare la famigerata statuetta d’oro. Durante l’intervista Marshall ha rivelato che la sua assenza all’epoca non era collegata alla probabile censura della canzone ma a motivi ben più semplici: “Non avrei mai pensato di avere la possibilità di vincere, e avevamo appena suonato Lose Yourself ai Grammy un paio di settimane prima degli Oscar, quindi non pensavamo che fosse una buona idea. Inoltre, a quei tempi, ero giovane e non pensavo che uno spettacolo del genere mi avrebbe capito“.

Credits foto: