Il trucco nude alla Bobbi Brown è la tendenza di cui abbiamo bisogno

Bobbi Brown punta sul valorizzare i propri pregi senza mascherare il viso, e lo fa promuovendo il trucco nude

Pubblicato il 12 aprile 2022
Bellezza

C’è un nome che negli anni si è fatto largo nel panorama dei make-up artist, diventando una certezza: è quello di Bobbi Brown, truccatrice statunitense e fondatrice del brand di cosmetica che porta il suo nome. Nelle ultime settimane il nome di Bobbi Brown è balzato in cima ai trend sui social network per via del suo splendido trucco nude, capace di attirare l’attenzione per l’effetto naturale che riesce a donare al viso.

Bobbi Brown ha iniziato la sua carriera con i rossetti, una linea diventata un vero cult in grado di attirare l’attenzione di Esteé Lauder negli anni ‘90, che acquisì il marchio. Da allora il suo nome è diventato sinonimo di qualità ma anche di innovazione, il suo occhio attento e “tecnico” ha fatto sì che Bobbi Brown diventasse un brand conosciuto a livello mondiale. Da sempre promotrice della bellezza naturale, Bobbi Brown ha lasciato la sua omonima azienda nel 2016 e di recente ne ha fondata un’altra, Jones Road, che si basa appieno sui suoi valori: il focus della make up artist è sempre stato quello di valorizzare senza stravolgere e per questo il suo trucco nude è diventato in poco tempo una tendenza da copiare.

Complice è state anche la Paris Fashion Week autunno/inverno 2022-2023 che ha portato in passerella il nude look. È un make up che resiste alle mode del momento e si impone come un must senza tempo. Nelle sfilate di Parigi, sono tanti i brand che hanno deciso di puntare sull’effetto nude per le loro modelle, tra questi ci sono senza dubbio Balmain e Dior.

Perché il trucco nude è quello di cui abbiamo bisogno

Ma a cosa deve la sua fama e il suo successo il trucco nude? La sua forza sta proprio nel trucco che c’è ma non si vede, il che colpisce senz’altro chi guarda, ma anche chi lo porta, regalando una sana dose di autostima nel vedersi allo specchio in ordine e  valorizzati senza trucchi eccessivi.

Il trucco nude è l’equilibrio tra il valorizzare i punti di forza e minimizzare i difetti

Si tratta di un trucco estremamente personalizzabile, perché ognuno di noi ha diversi punti di forza da valorizzare e diverse imperfezioni da camuffare: il giusto mix di entrambi gli aspetti è il risultato di un trucco nude che fa quello che promette.

Il trucco nude di Bobbi Brown

La nuova linea di make up Jones Road è fatta di formulazioni semplici, pulite e cruelty free, tra cui spiccano:

The Face Pencil, una matita cremosa per correggere le discromie sul viso, che in alcuni casi può sostituire del tutto il fondotinta, da usare su tutto il viso e in particolare per coprire imperfezioni, macchie e linee d’espressione. Disponibile in diverse tonalità, da scegliere in base al proprio sottotono.

Il Miracle Balm, una cera cremosa, leggera e versatile, da usare su guance, palpebre e labbra per donare luminosità al viso in modo leggero e naturale, in totale fusione con il proprio incarnato. Disponibile in diverse nuances.

In conclusione, quali sono le caratteristiche del trucco nude di Bobbi Brown?

  1. Base uniforme e luminosa: da ottenere con la giusta tonalità in base al proprio sottotono di pelle
  2. Guance dal colorito “sano” da ottenere con l’applicazione di un blush in polvere o in crema, per donare un tono rosato
  3. Labbra idratate e dal colore uniforme il più vicino possibile al proprio colore naturale e in accordo con la nuance usata sulle guance
  4. Effetto “glow” e luminoso su palpebre, guance ed eventualmente labbra, per replicare lo stesso effetto di quando la pelle brilla appena incontra la luce del sole.
Seguici anche su Google News!