I benefici sull’organismo dell’esercizio in acqua sono ormai conosciuti, tanto che le discipline che ruotano intorno a essa si moltiplicano continuamente. L’aqua jogging ne è un esempio.

Frequentemente i corridori professionisti scelgono di eseguire parte del loro allenamento attraverso l’aqua jogging, ciò perché grazie a questo sport le successioni di movimento e la tecnica possono essere migliorati. Si può poi continuare con la corsa tradizionale, trasferendo su essa tutti i risultati raggiunti in acqua. Naturalmente anche i profani ne sono attratti, visti i risultati ottimali.

Per le sue sessioni di allenamento, l’aqua jogging prevede l’utilizzo di un tapis roulant subacqueo. Ci si muove immersi fino al torace e la falcata è rallentata dalla pressione dell’acqua. È un modo estremamente rapido, efficace e piacevole, a basso impatto traumatico sulle articolazioni, per rimanere in forma. Anche se sembra stravagante, il tapis roulant subacqueo è uno degli attrezzi più ricercati tra gli atleti e le celebrità.

Eseguita su terra la corsa crea dei microtraumi: ogni volta che il piede di un corridore tocca il suolo, uno shock pari a tre volte il suo peso corporeo si trasmette di riflesso dai piedi, attraverso le gambe, in tutta la colonna vertebrale. Ma se si è immersi, l’acqua agisce da ammortizzatore; più essa è profonda, più il corpo diviene leggero.

Un altro vantaggio dell’attività sportiva acquatica è che potenzia la flessibilità e la tonicità delle fasce muscolari, e riduce le masse lipidiche grazie alla naturale resistenza dell’acqua, migliorando al contempo la circolazione sanguigna e linfatica. Degli studi condotti presso l’Università della Virginia hanno dimostrato come l’acqua sia 800 volte più densa dell’aria e fornisca una resistenza fino a 12 volte superiore. Questo significa che, praticando tale sport, si lavora di più e si consuma molta più energia.

Mentre gli atleti regolarmente bruciano circa 8 calorie al minuto, gli aqua jogger ne bruciano fino a 11,5. Anche la capacità aerobica aumenta: poiché l’acqua manca di attrazione gravitazionale, richiede l’uso di muscoli opposti per ogni azione. In pratica è come un allenamento di resistenza senza pesi.

Per quanto riguarda l’abbigliamento non è necessario essere vestiti con costumi da bagno, basta un completo da ciclista: l’importante è che sia aderente, altrimenti causerebbe difficoltà di movimento. Si può correre a piedi nudi o con speciali scarpe chiamate AQx Trainers.

Nonostante il tapis roulant subacqueo sia utilizzato ancora solo nelle palestre private dei club sportivi d’élite, comincia a diffondersi. Nel frattempo, è possibile simularne gli effetti d’esecuzione indossando cinture galleggianti, così da rimanere in superficie anche in acqua profonda.