Come far crescere le unghie: consigli e rimedi

Come intervenire se le vedete fragili dopo un periodo di smalto semipermanente, acrilico o gel

Pubblicato il 22 febbraio 2020

Dopo un intenso periodo di nail art con smalto semipermanente, acrilico o gel, è opportuno capire come far crescere le unghie sane e forti: la nostra redazione ha raccolto consigli e rimedi per questa pausa di bellezza.

Un periodo senza smalto, di trattamenti idratanti e rinforzanti, è fondamentale per unghie deboli e fragili, o proprio per evitare che diventino tali.

Dalla dieta per il potenziamento delle unghie ai trucchi professionali che funzionano davvero, oltre ad alcuni prodotti utili, scoprite come far crescere le unghie più lunghe, più forti, più in salute.

Come far crescere le unghie: i consigli

  • Olio per cuticole. L’idratazione è fondamentale quando si tratta di unghie in crescita. L’olio per cuticole agisce idratando la cuticola (da trattare sempre con gli appositi bastoncini) e il letto ungueale. Con un nutrimento costante le unghie saranno non solo più forti, ma belle e luminose.
  • Lima per unghie soft. La lima unghie in vetro è la moda del momento. Si tratta di uno strumento bello, resistente e facile da pulire. Tuttavia, in caso di fragilità ungueale, può essere opportuno investire in una lima “morbida” per evitare di strappare le unghie. Da rivedere anche il classico metodo di limatura. Meglio evitare i movimenti avanti e indietro che causano solo la frammentazione dell’unghia, e limare sempre in una direzione, usando movimenti lunghi, rapidi ma delicati.
  • Solvente per unghie. Per rimuovere lo smalto, meglio evitare prodotti con alte concentrazioni di acetone, che può desquamare e seccare le unghie già fragili. Sono tante le formulazioni più delicate, senza acetone, da preferire per eliminare comunque i residui di smalto in pochi istanti.
  • Smalto eco. Per unghie sane, meglio preferire smalti privi degli ingredienti più tossici, optando per le formulazioni eco, bio e vegan.
  • Dieta. La dieta migliore, anche per la salute delle unghie, è quella varia. Portate in tavola, dunque, frutta e verdura di tutti i colori, tante verdure a foglia verde, pesce azzurro, noci, semi, avocado, uova, carne magra, cereali integrali. Se volete stimolare al meglio tutte le funzioni corporee, inserite nella dieta anche alimenti che incoraggino la crescita di batteri benefici, come kefir, miso, yogurt con fermenti e kimchi. Infine, non dimenticate di mantenersi idratati e ridurre al minimo il consumo di alcol e zuccheri raffinati.
  • Biotina. La biotina è una vitamina essenziale per mantenere e reintegrare la salute di pelle e annessi cutanei come unghie e capelli. Le unghie fragili e facili alla rottura potrebbero essere un segno di carenza di biotina. La maniera più immediata e efficace di farne il pieno sono gli integratori, che si possono acquistare facilmente in farmacia o online.
  • Acido folico. Se un letto ungueale appare irregolare e ondulato, potrebbe essere necessario aumentare l’assunzione di Vitamina B9, conosciuta anche come acido folico. Questa vitamina, infatti, ripara e moltiplica le cellule che compongono le unghie, accelerando la crescita e promuovendo la salute generale delle unghie. È stato anche dimostrato che ne aumenta la forza e previene lo sfaldamento. Si può assumere con alimenti come fagioli e cereali integrali o grazie agli appositi integratori.
  • Trattamento alla cheratina. Le unghie, prive di elasticità, possono essere così dure che finiscono per rompersi e spezzarsi. La cheratina è il miglior rinforzante in circolazione. Questa sostanza si trova naturalmente nelle unghie e le rende flessibili. Ciò non significa che saranno sottili, fragili o facili alla rottura, ma al contrario più robuste e molto meno inclini a scheggiarsi. Puntate su un integratore alla cheratina e, soprattutto, ricordate che le unghie non son strumenti, ma vanno trattate con cura e delicatezza, proprio come facciamo con i capelli.
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Cura del corpo
  • Nail Art