Dieta lampo: controindicazioni e rischi

Tutte le cose importanti da sapere su una dieta veloce per dimagrire che potrebbe causare danni al fisico.

Fitness

Storia

  • Dieta Dimagrante

La dieta lampo è una dieta veloce che consente di perdere peso in poco tempo: che permetta di smaltire 2 kg in 2 giorni o di dimagrire in una settimana 3 kg, questo tipo di regime presenta numerose controindicazioni e rischi.

Il primo rischio che si incorre iniziando una dieta lampo è quello di dimagrire in maniera rapida ma di ingrassare di nuovo non appena si smette il regime alimentare. Questa situazione, chiamata “effetto yo yo”, porta la pelle a perdere la propria elasticità e, soprattutto, l’organismo a risentire della mancanza di equilibrio.

La dieta dimagrante veloce, inoltre, potrebbe arrecare danni all’apparato gastro-intestinale: gastrite, ulcera gastrica ed emorroidi sono solo alcune delle conseguenze di una dieta lampo mirata solo alla perdita di peso rapida.

Ci sono poi le diete lampo che prediligono un singolo alimento e portano a carenze nutrizionali o danni collaterali. Una tra tutte, che potrebbe fare danni all’organismo, è la dieta a base di limone, che rischia tra l’altro di corrodere la parete intestinale se prolungata a lungo.

Chi soffre di qualche carenza alimentare dovrebbe evitare assolutamente la dieta lampo, e lo stesso consiglio vale anche per persone diabetiche o che hanno problemi con la circolazione e con il cuore: infatti, questo tipo di alimentazione interferisce con irruenza con il benessere fisico del corpo (è proprio il motivo per cui funziona dando risultati a stretto giro), andando a destabilizzare interi apparati.

Se è vero che la dieta lampo ha tutte queste controindicazioni, il dimagrimento facile è quasi assicurato. Se volete tornare in forma in fretta, magari per un evento o una cerimonia, e perdere 1 o 2 chili, il consiglio è quello di affrontare con intelligenza ed attenzione un’eventuale dieta lampo, comprendendo che il dimagrimento (ed il conseguente benessere psico-fisico) si ottiene solo con duro e prolungato lavoro, che si protrae nel tempo rispettando il corpo e la sua salute.

L’obbligo per tutti, prima di iniziare qualsiasi dieta dimagrante, è quello comunque di consultare il medico curante. Ci vuole perdere molti chili, invece, deve rivolgersi a un nutrizionista o a un dietologo, per ottenere un programma e una dieta personalizzati in grado di portare risultati salutari e duraturi.

Credits foto: