Chi è Namida, finalista al Festival di Castrocaro 2021

Tutto quello che c'è da sapere sulla giovane cantante, all'anagrafe Claudia Pregnolato, per la seconda volta in gara nella storica competizione.

Pubblicato il 7 settembre 2021
Spettacolo

Il suo sogno è quello di cantare sul palco dell’Ariston di Sanremo: Claudia Pregnolato, alias Namida, ha le idee chiare sul suo futuro. La giovane musicista, classe 2000, è una degli otto finalisti del Festival di Castrocaro 2021, la storica competizione canora dedicata alle nuove leve della musica italiana. L’appuntamento è per il 7 settembre, in diretta su RaiDue, in compagnia di Paola Perego e Valeria Graci.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da 刀amida (涙 )💧 (@namidasonoio)

Nata a Torino, Namida vive però da sempre in Veneto, in provincia di Rovigo. Qui si esibisce per la prima volta in pubblico all’età di sei anni, sulle note di Io canto di Laura Pausini. A quattordici anni partecipa alle selezioni regionali del Tour Music Fest, un concorso europeo per cantanti emergenti. Non è la prima volta che vediamo questa ragazza a Castrocaro: già nel 2019 è stata semifinalista del Festival, ma altri concorrenti hanno avuto la meglio su di lei. Due anni dopo ha finalmente l’occasione di avere la sua rivincita.

Nel frattempo Claudia non si è certo lasciata abbattere: sempre nel 2019 partecipa a Area Sanremo, classificandosi quattordicesima con il brano Ti amo e non lo sai. Inoltre, è arrivata alla finale del Festival Show dello stesso anno e nel 2020 è stata selezionata al Festival New York Canta per rappresentare l’Italia nella Grande Mela, insieme ad altri nove artisti.

La giovane cantante è attualmente impegnata nella realizzazione del suo primo disco, con la casa discografica Matilde Dischi di Davide Maggioni. La sua musica (di cui ci dà un assaggio con il brano Arigatou) è sperimentale, unisce l’elettro-pop alle sonorità tipicamente italiane. Al Festival presenta il singolo Tagadà.

Seguici anche su Google News!