Giovanna Mezzogiorno, ecco i suoi cinque ruoli più iconici

Dalla consacrazione ottenuta nel 2001 grazie a "L'ultimo Bacio" di Gabriele Muccino fino a "La finestra di fronte", del regista Ferzan Ozpetek: una selezione dei film imperdibili dell'attrice, nata a Roma il 9 novembre 1974.

Pubblicato il 9 novembre 2021
Spettacolo

Il 9 novembre del 1974, nasceva a Roma una delle attrici italiane più talentuose degli ultimi venti anni. Giovanna Mezzogiorno, figlia di Vittorio e Cecilia Sacchi – anche loro grandi interpreti del cinema italiano -, inizia la sua carriera in teatro dopo aver studiato due anni recitazione in un’accademia a Parigi.

Dopo il primo impatto con il grande schermo sul finire degli anni Novanta, trova la sua consacrazione nel 2001 partecipando al cast dei protagonisti de L’ultimo bacio, diretto da Gabriele Muccino. La sua crescita professionale la porta nel 2002 a vestire i panni di Ilaria Alpi, giornalista del TgTre uccisa in un’imboscata a Mogadiscio, capitale della Somalia, nel film Ilaria Alpi – Il più crudele dei giorni.

L’interpretazione più che convincente le consente di vincere il Nastro d’argento alla migliore attrice protagonista. L’anno successivo trionfa nelle sale con un altro successo: La finestra di fronte, pellicola che la vede al fianco di Raul Bova nel cast di uno dei lavori di maggiore impatto realizzati dal maestro della regia Ferzan Ozpetek. Anche in questo caso Giovanna fa incetta di riconoscimenti: il Nastro d’argento, il David di Donatello, il Globo d’oro, il Ciak d’oro e il Premio Flaiano.

Nel 2005 arriva per l’attrice uno dei ruoli più complicati della sua carriera e allo stesso tempo più iconici. Ne La bestia nel cuore della regista Cristina Comencini, Giovanna veste i panni di una doppiatrice alle prese con un periodo negativo della sua vita, conseguenza del riaffiorare dei ricordi di episodi di abusi subiti dal padre durante l’infanzia. Il film viene candidato all’Oscar nella categoria delle produzioni straniere e l’allora trentunenne vince la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile alla 62’ Mostra internazionale di arte cinematografica di Venezia.

Un altro ruolo significativo nella carriera di Giovanna, è quello di Fermina Daza ne L’amore ai tempi del colera, film tratto dall’omonimo romanzo di Gabriel Garcia Marquez e che ha visto protagonista l’interprete in coppia con l’attore Premio Oscar spagnolo Javier Bardem.

Seguici anche su Google News!