Hobo bag, cosa sono e i modelli di tendenza

La parola hobo arriva da una realtà molto lontana da quella dei riflettori e dei lussi della moda

Pubblicato il 27 gennaio 2021
Moda

Le hobo bag sono diventate a tutti gli effetti un nuovo classico tra le borse: la nostra redazione vi racconta cosa sono, da dove arriva questo nome che può suonare strano e quali sono i modelli di tendenza su cui puntare per portarle nel vostro guardaroba.

La parola hobo arriva da una realtà molto lontana da quella dei riflettori e dei lussi della moda. In inglese, il termine indica i lavoratori migranti che, alla fine del XIX secolo e ancor più con l’arrivo della Grande Depressione, vagabondavano per gli Stati Uniti d’America con mezzi di fortuna (come passaggi in auto o sui treni merci) alla ricerca di un impiego temporaneo, e dovrebbe derivare dal saluto, impersonale e colloquiale “Ho boy”. Questi uomini portavano i loro pochi avere, come i vestiti di ricambio, in un sacco legato attorno a un bastone da portare in spalla. La moda si è ispirata a questo accessorio, e ha preso in prestito la parola per descrivere il tipo di borsa morbida con manico.

11 borse celebri su cui investire

Cosa solo le hobo bag

Le hobo bag sono, infatti, modelli di borse a forma di mezza luna, morbide e capienti, senza tracolla ma con un manico abbastanza lungo per poterla portare in spalla.

Pare che la prima hobo apparve nel 1936 si chiamasse Gilda e fu venduta per 35 centesimi. La praticità, la capienza e l’aspetto rilassato l’hanno resa subito un must have. Gucci ha proposto una borsa hobo negli anni Cinquanta, che nel decennio successivo è diventata la celebre Jackie. Negli anni Settanta lo stile hippie le vuole in tessuti fantasia o in pelle scamosciata.

Tornata di moda alla fine gli anni Novanta, deve la sua consacrazione definitiva a Karl Lagerfeld e alla sua Gabrielle Chanel del 2017. La sagoma di Gabrielle era leggermente diversa, dal passato, un po’ più strutturata, con una base solida e il corpo in morbida pelle. Modelli simili sono apparsi nelle collezioni di alta moda, ma anche di fast fashion, molto velocemente dopo il nuovo modello di Kaiser Karl. Michael Kors, Bottega Veneta, Marc Jacobs e molti altri marchi hanno detto la loro.

Da allora, milioni di borse hobo vengono vendute in tutto il mondo ogni anno, con noncuranza delle polemiche linguistiche sulle origini del nome in un periodo storico in cui le parole hanno significato e potere.

I modelli di tendenza

I modelli di hobo sono moltissimi, adatti a tutti i gusti, perché anche molto diversi tra loro, e a tutte le tasche. Dalle più strutturate alle più morbide, da quelle contenute alle oversize che possono contenere tutto quello che occorre per passare un’intera giornata fuori casa, ecco le proposte che amiamo di più.

  • Versace. Borsa hobo caratterizzata dalla stampa Barocco Mosaic color pastello su un lato e dal pattern Leopard sull’altro. Prezzo 650 euro
  • Zimmermann. Un modello che coglie tutte le tendenze del momento, dalle frange al velluto. Prezzo 550 euro
  • Tommy Hilfiger. All’insegna del divertimento e dello stile casual la proposta in tessuto a quadri. Prezzo 87 euro
  • Prada. Design moderno e silhouette arrotondata per la borsa in pelle, con logo in metallo e tracolla in tessuto multicolor. Prezzo 1.650 euro
  • Coccinelle. La sacca a spalla Dione si distingue per la sua morbida linea stondata. Prezzo 135 euro
Seguici anche su Google News!