È giusto domandarsi se il miele fa ingrassare, quando si vuole perdere peso o restare in forma e si è golosi di questo alimento, quante calorie ha il miele e come mangiarlo a dieta.

Il  miele prodotto dalle api, estratto con la centrifugazione dai favi, è un alimento naturale straordinario composto da zuccheri semplici, che contiene vitamine, sali minerali, enzimi, oligominerali e sostanze simili agli antibiotici, cui si devono le sue tante proprietà, come l’azione decongestionante delle vie respiratorie e come quella protettiva per l’apparato digerente.

Il miele da preferire è quello grezzo, biologico, meglio se made in Italy. Il gusto dipende dal tipo di polline utilizzato dalle api e presenta davvero moltissime varietà, dal miele di acacia al miele di castagno, di eucalipto, di lavanda, di manuka, di sulla, di tiglio, di corbezzolo, di ciliegio e così via.

Al di là dei gusti, ecco tutto quello che c’è da sapere sul miele nella dieta dimagrante.

Calorie del miele

Quante calorie ha il miele?  Non è certo un alimento dietetico, essendo composto di zuccheri, tuttavia il miele ha meno calorie dello zucchero raffinato, 304 Kcal per 100 grammi contro 392.

Il vantaggio delle calorie del miele, però, non risiede nella quantità minore, ma nella presenza di nutrienti utili all’organismo completamente assenti nello zucchero semolato classico. Inoltre, avendo un potere dolcificante superiore, la quantità da utilizzare rispetto allo zucchero per dolcificare può essere minore.

Il miele fa ingrassare, quindi? Dipende dalle quantità. Piccole dosi possono essere utili per sostituire lo zucchero e rendere appetibili tisane e dolci, ma chi è a dieta dovrebbe farne comunque un uso limitato

Come mangiare il miele durante la dieta

Come inserire il miele durante la dieta nel menu se non si vuole rinunciare a questa golosità? Un pochino di miele può essere utile per appagare il palato, placare la voglia di dolce ed evitare sgarri ben più pericolosi per la linea.

Durante la dieta si può mangiare il miele:

  • a colazione, stendendone un velo sopra una fetta di pane integrale tostata, da abbinare a una spremuta d’arancia e a caffè o tè;
  • durante gli spuntini, con un goloso bicchierino di ricotta e miele;
  • a pranzo, come condimento di insalate di spinaci o formaggi magri;
  • prima di dormire, con un cucchiaino raso da mangiare come dolce o da mettere nella tisana.