Prp viso: come funziona, risultati e rischi

Tutto sul trattamento di medicina estetica che utilizza plasma e piastrine contro le rughe della pelle

Pubblicato il 5 novembre 2020

Come spesso accade quando si parla di trattamenti di medicina estetica come botulino e filler, anche per una novità come Prp viso nascono moltissime domande: cos’è, come funziona, quali sono i risultati sulle rughe della pelle e gli eventuali rischi?

Su questo argomento è facile sentire molte voci, pareri, falsi miti e talvolta informazioni fuorvianti. Tuttavia, è sempre opportuno informarsi su qualsiasi trattamento si stia considerando, compreso il Prp (plasma ricco di piastrine), conoscere i suoi vantaggi, svantaggi, costi e altre informazioni utili.

Ecco, in una guida che vuole essere puramente informativa e non sostituirsi al compito dello specialista, la verità sui trattamenti per il viso Prp.

Come funziona il Prp viso

I trattamenti per il viso al Plasma ricco di piastrine, noti anche come Prp viso, iniziano con un processo di base in cui un tecnico preleva del sangue intero e utilizza una centrifuga per separare i globuli rossi. Il rimanente plasma, ricco di piastrine, è ciò che viene utilizzato nel processo sul viso. In poche parole, durante un Prp viso si utilizzano le piastrine e il plasma del vostro sangue sul vostro volto.

 

 

Le sostanze chimiche naturali di plasma e piastrine vengono applicate sul viso e quindi fatte penetrare nella pelle grazie a una breve procedura di microneedling, cioè con il passaggio di una derma pen con piccolissimi aghi. Una volta che il plasma è sottopelle, inizia a fare il suo lavoro rassodando le aree interessate. Il risultato è merito dei componenti chimici essenziali del Prp, che stimolano la crescita del collagene.

Risultati e rischi

I vantaggi sulla pelle sono merito della produzione di elastina e collagene. Vengono, infatti, ridotte:

  • rughe;
  • cicatrici da acne;
  • smagliature;
  • macchie della pelle.

In generale, si riscontra un grande miglioramento nella consistenza e nel tono della pelle. Il trattamento attiva i processi naturali del corpo, la pelle inizia a produrre più collagene ed elastina in risposta alla puntura e, allo stesso tempo, il corpo risponde anche al plasma ricco di piastrine e lavora con esso per creare collagene ed elastina aggiuntivi.

prodotti viso anti aging

Per vedere i primi risultati, tuttavia, è necessario attendere un po’ di tempo, soprattutto dopo il primo trattamento facciale. La maggior parte delle persone nota un rassodamento generalizzato della pelle in pochi giorni, un aspetto luminoso e pieno su tutto il viso e, in generale, più sano. I risultati possono durare diversi mesi. Ecco perché in molti scelgono di sottoporsi a trattamenti Prp viso diverse volte all’anno per mantenere i risultati anti-invecchiamento. Inizialmente, è opportuno un ciclo con circa 4-6 trattamenti a intervalli di due settimane per affrontare in maniera massiccia cicatrici, danni alla pelle e aree problematiche.

Questo tipo di procedura non ha particolari controindicazioni o rischi. Non c’è possibilità di una reazione allergica, perché il plasma proviene dallo stesso corpo. Il trattamento, più che doloroso, può essere definito generalmente fastidioso, ma il disagio è minimo in quanto la procedura è breve e dura pochi minuti.

A decidere se si tratta della procedura migliore per intervenire sui segni del tempo è lo specialista. Il costo medio a seduta va dai 200 ai 500 euro.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Pelle