Quali legumi fanno ingrassare?

Durante una dieta dimagrante sembra lecito dubitare di ogni alimento, domandandosi se è opportuno inserirlo nell’alimentazione: facciamo chiarezza.

Fitness

Quali legumi fanno ingrassare? Durante una dieta dimagrante, infatti, sembra lecito dubitare di ogni alimento, domandandosi se è opportuno inserirlo nell’alimentazione e visto che, come è noto, questo cibo in particolare tende a gonfiare, ci si può chiedere se sia il caso di eliminare fagioli, lenticchie, ceci & co.

La nostra redazione spesso consiglia di affidarsi, in caso di sovrappeso, prima di tutto a un medico specialista, per un percorso personalizzato, e in ogni caso a una dieta equilibrata, sana e completa. Insomma, a una versione ipocalorica della “nostra” dieta mediterranea, in cui mangiare un po’ di tutto, legumi compresi, con un’attenzione alle porzione e un’eliminazione o riduzione drastica di alimenti industriali, dolci, grassi di origine animale, alcol.

Ma ci sono legumi che fanno ingrassare, e dunque che è opportuno evitare durante la dieta? Quante calorie hanno, che nutrimento apportano e quali sono le varietà da preferire?

Ecco una mini guida con tutto quello che c’è da sapere sui legumi.

Legumi: varietà e calorie

Si fa presto a dire legumi: non solo ne esistono moltissime varietà, ma anche diverse varianti dello stesso legume, come ben sappiamo visti i tipi di fagioli in commercio sugli scaffali dei supermercati. Fagioli borlotti, cannellini, fagioli dall’occhio, neri, Azuki o Spagna, e poi piselli, ceci, ceci neri, lenticchie, fave, lupini, cicerchie, carrube. Anche la soia fa parte dei legumi, così come quindi i gustosi fagioli edamame.

In generale, i legumi più diffusi sono ricchi di amido, proteine, fibre, ferro, grassi buoni e vitamine del gruppo B, e contano tra le 70 e le 110 calorie ogni 100 grammi.

Proprio per le loro proprietà nutritive vengono scelti nelle diete vegane e vegetariane in sostituzione delle fonti di proteine animali.

Quali legumi fanno ingrassare?

Bastano alcune delle informazioni lette ora per capire che i legumi non fanno ingrassare. Anzi, sono tra gli alimenti più adatti a un’alimentazione sana e a una dieta dimagrante, in quanto poveri di grassi e ricchi di fibre che riempiono con poco.

Naturalmente, come tutti i cibi, vanno assunti in porzioni controllate, senza esagerare, altrimenti potrebbero contribuire al sovrappeso, soprattutto se abbinati a pasta, riso, pane.

I legumi, certo, sono spesso associati al gonfiore addominale. Per ovviare al problema si può puntare sui legumi decorticati, freschi, in scatola o secchi, ed evitare l’abbinamento con:

  • pane, pasta e riso non integrali
  • alcolici
  • altre fonti di proteine.

Come inserire i legumi nella dieta

In una dieta dimagrante i legumi posso essere consumati 3 o 4 volte a settimana, in porzioni da 150 g, con zuppe con cereali integrali o in abbinamento a verdure.

Meglio preferirli a pranzo, ma se non si hanno problemi di digestione possono essere consumati tranquillamente anche a cena.

Credits foto: