Robert Pattinson pensa di odorare di pastelli, "come se fossi imbalsamato"

Testimonial di Dior Homme proprio per una fragranza, l'attore ha svelato di non amare molto i profumi, trovandoli insopportabili.

Pubblicato il 2 aprile 2020
News

Le celebrità, esattamente come le persone, hanno aromi e fragranze naturali differenti. Non che sia così semplice o raccomandabile annusarne una da vicina, ma in alcuni casi quella riguardante il loro odore è una domanda che viene posta durante interviste molto particolari. È quanto avvenuto anche a Robert Pattinson, il quale però ha fornito una risposta sorprendente.

In una conversazione incentrata proprio sull’olfatto Pattinson, che al momento è il testimonial di Dior Homme, ha affermato che senza l’ausilio di profumi ha un odore fortemente riconoscibile, che ad alcuni potrebbe provocare una forte nostalgia. Ebbene, l’ex vampiro di Twilight “sa” di pastelli, stando a quanto affermano molte persone che gli hanno poi confidato questa sensazione.

Si tratta di un odore molto particolare, che in molti associano all’età infantile in cui si disegna e colora per ore e ore, e facilmente riconoscibile, anche perché i pastelli vengono prodotti dal grasso di manzo. Un elemento che dona loro la caratteristica consistenza della cera.

Non a caso il futuro Batman afferma che per quanto lo riguarda ritiene che il suo olezzo personale potrebbe essere quello di una statua di cera, “come se fossi imbalsamato“, ha confidato con una risata alla sua intervistatrice della rivista Allure.

Inoltre l’attore ha rivelato che, nonostante il suo impegno con Dior, normalmente non usa profumi: “Se me lo spruzzo addosso lo trovo abbastanza insopportabile“. Inoltre Pattinson, non nuovo a queste uscite ironiche, ha voluto anche cimentarsi con un piccolo gioco, regalando ai suoi fan due piccole chicche.

Il suo odore preferito, tutt’altro che originale, è “sicuramente la fragranza di quando sei innamorato di qualcuno. È un odore incredibile, fa uscire fuori il lato animale dell’essere umano“. Mentre invece il peggiore è qualcosa di molto specifico: “Non mi dispiacciono le cose sudicie, che le persone in genere odiano in quanto puzzolenti. Tuttavia trovo rivoltante l’odore dei capelli o dei peli bruciati“.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Robert Pattinson