Smalto nero, come e quando scegliere la manicure dark

Un trend imperdibile: ecco come seguirlo senza commettere errori di stile

Pubblicato il 26 febbraio 2020

Lo smalto nero è una delle tendenze nail art 2020 imperdibili: non sempre facile da portare, ecco come e quando scegliere la manicure dark per essere sicure di non sbagliare.

Un tempo appannaggio di punk, rocker e adolescenti ribelli, lo smalto nero si è ritagliato ampio spazio nelle palette delle Case di prodotti di bellezza più prestigiose. Diventando uno dei più utilizzati e amati accanto a grandi classici come il rosso e il rouge noir e ai colori di stagione.

Proprio per il suo lato trasgressivo e giovanile, ma anche per la tinta particolare, però lo smalto nero scatena diversi dubbi quando è il momento di scegliere. Ecco i consigli della redazione per una manicure dark perfetta.

Smalto nero: come portarlo

  1. Mani curate. Il punto di partenza per lo smalto scuro deve essere sempre una manicure curata, libera da cuticole e con pelle idratata.
  2. Carnagione. Il nero è molto elegante sulla pelle pallida, ma funziona anche sui toni di pelle più scuri. Non ha un bell’aspetto, tuttavia, se il tono è olivastro. Se proprio non volete rinunciare, puntate su un finish mat.
  3. Mani o piedi. Lo smalto nero è perfetto sia sulle unghie delle mani che su quelle dei piedi. Si possono abbinare all black o è possibile trovare facilmente una nail art che contenga il nero per il massimo effetto, da scegliere per mani o piedi.
  4. Stagione. Lo smalto nero non ha stagione. Anche se i colori scuri sono preferibili in inverno, lo stile young dello smalto nero lo rende ideale anche durante la bella stagione.
  5. Occasioni. La manicure dark è la scelta più cool per tutte le occasioni informali. Fino a qualche anno fa sarebbe sconsigliata per i look da ufficio ma, se l’ambiente lo consente, abbinate a un tailleur le unghie nere risultano sofisticate e eleganti. Danno personalità anche a un look da sera strong.
  6. Unghie corte o lunghe. Il nero è perfetto per le unghie corte, ma può essere scelto anche con quelle più lunghe, meglio in versione satinata o mat.
  7. Opaco o lucido. La scelta è personale, tuttavia – come accennato – su pelli olivastre e unghie lunghe è spesso preferibile il mat.
  8. Metallizzate. Un tocco glam in più? Basta puntare sul nero metallizzato o aggiungere un tocco di oro o argento, con un design lineare o un french originale.

Storia

  • Nail Art

Credits foto: