Spice Girls: Geri Halliwell pubblica una foto degli esordi

Il gruppo si sciolse nel 2000 ma nel corso di due decadi ci sono state varie reunion e concerti singoli.

Pubblicato il 28 febbraio 2020

È un reperto d’archivio incredibile quello riesumato poche ore fa da Geri Halliwell. La cantante 47enne, ai tempi nota come Ginger Spice, ha infatti condiviso su Instagram una fotografia che risale agli esordi delle Spice Girls.

Le cinque ragazze – Emma Bunton, Victoria Beckham, Melanie Chisholm e Melanie Brown – sono totalmente irriconoscibili in questo scatto che documenta i primi passi di una delle girl band più importanti in assoluto nella storia della musica pop moderna.

È un commento nostalgico quello che correda la foto, vista dal milione di follower della cantante: “Un saluto nel passato, nei Trinity Studios vicino Maidenhead. Cantavamo ‘We’re gonna make it happen’ #dreambig“.

Proprio la Halliwell, durante l’ultimo concerto della reunion del 2019, al quale ovviamente non partecipò Victoria, decise di assumersi le proprie responsabilità riguardo la rottura del gruppo.

Sul palco della tappa londinese del tour Geri volle ricordare gli eventi del 1998, quando il suo desiderio di affrontare l’avventura solista portò di fatto allo scioglimento del gruppo due anni dopo. Ecco cosa disse poco meno di un anno fa: “Ho bisogno di dire una cosa che avrei voluto dire già da tempo. Mi dispiace, mi dispiace avervi lasciato. Ero solo una bambina viziata. Voglio dire che è così bello essere tornata con le ragazze che amo“.

Il gruppo britannico si formò nel 1994 e in breve tempo divenne la band al femminile dal maggior successo commerciale di tutti i tempi, a partire dal single apripista Wannabe. Merito anche del mentore e manager Simon Fuller, le ragazze conquistarono il mondo grazie al loro pop scanzonate, al tema del Girl Power e alle personalità colorate dei personaggi che interpretavano.

Baby, Ginger, Sporty, Scary e Posh: questo il nome d’arte delle cinque spezie, che tra merchandise, bambole e addirittura un film, Spiceworld, arrivarono a guadagnare fino a 75 milioni di dollari all’anno.

Prima della reunion dell’anno scorso ci fu un timido tentativo nel 2017, seguito da un altro concerto nel 2012, in occasione della cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Londra del 2012.

Seguici anche su Google News!