Cinque cose da sapere sul film The Twilight Saga: Breaking Dawn (Parte 1)

Da un inquietante bambino robot all'abito da sposa di Bella, passando per il rischio di censura: ecco alcune curiosità sul quarto capitolo della saga, in onda il 3 novembre in prima serata su La5.

Aggiornato il 10 novembre 2021
Spettacolo

Continua la tormentata storia d’amore tra la giovane Bella Swan (Kristen Stewart) e il tenebroso vampiro Edward Cullen (Robert Pattinson), protagonisti della saga di Twilight. Il 3 novembre va in onda su La5 The Twilight Saga: Breaking Dawn (Parte 1), il quarto capitolo della serie tratta dai romanzi di Stephenie Meyer. Diretto da Bill Condon, il film è uscito nelle sale nel 2011, seguito l’anno successivo dalla seconda parte. La serie, sia dei libri che dei film, è diventata nel giro di poco tempo un vero e proprio cult generazionale, ma ci sono alcune curiosità che forse neanche i fan conoscono.

  1. Nel 2010 la Summit Entertainment ha annunciato che la trasposizione cinematografica dell’ultimo libro della saga sarebbe stata divisa in due film, per via della trama più lunga e complessa rispetto alle precedenti. L’autrice, Stephenie Meyer, ha espresso molti dubbi a riguardo. In particolare, temeva che potessero essere tagliate alcune scene che lei riteneva importanti, come già era successo con Eclipse. Per questo motivo, per la prima volta la scrittrice ha assistito personalmente alle riprese.
  2. L’abito da sposa indossato da Kristen Stewart per la scena del matrimonio di Bella con Edward è stato disegnato da Carolina Herrera. Le repliche del vestito sono poi state messe in vendita dopo l’uscita del film, riadattate però dal designer Michael Shettel, in una collaborazione con la Summit Entertainment, per fare in modo che potessero essere vendute ad un prezzo più accessibile: 800 euro (la versione originale di Herrera era in seta, la seconda in raso).
  3. Kristen Stewart aveva sempre sognato di girare la scena in cui Bella tiene per la prima volta in braccio sua figlia, perché era la sua preferita del libro. Quando è arrivato il momento di farlo, però, ha dovuto fare i conti con un bambino robot animato dalla troupe, e non con un bimbo vero, che lei riteneva decisamente inquietante. La cosa non è piaciuta neanche a Robert Pattinson, che in un’intervista aveva scherzato dicendo che gli ricordava Chucky de La bambola assassina.
  4. Nonostante l’attenzione di Stephenie Meyer riguardo alla sceneggiatura, ci sono alcune parti importanti del libro che nel film sono state rese in modo completamente diverso o sono state addirittura tagliate. Per esempio, la scena che apre il romanzo, ovvero la fuga di Jacob, non è presente in Breaking Dawn: è stata infatti spostata alla fine della pellicola precedente, Eclipse.
  5. Nel quarto film della saga è presente per la prima volta una scena in cui i due protagonisti hanno un rapporto sessuale. Un momento diventato iconico per i fan della serie, che hanno assistito all’unione tra un’umana e un vampiro tanto desiderata da Bella. La scena, però, ha rischiato di essere censurata. A causa di questa parte, infatti, il film ha rischiato di non ottenere il lasciapassare, negli Stati Uniti, che permette la visione anche ai minori non accompagnati. Per questo motivo sono stati fatti molti tagli.

Articolo originale pubblicato il 3 novembre 2021

Seguici anche su Google News!