Unghie naturali: come avere unghie belle senza smalto

Manicure naturale e perfetta in poche semplici mosse

Pubblicato il 6 maggio 2020

Avere le unghie naturali porta molti vantaggi, ma come avere unghie belle senza smalto? Lo smalto, infatti, inevitabilmente permette di avere mani con unghie belle e ordinate, di sentirsi subito a posto. Basta uno smalto trasparente, o il colore più neutro possibile, per dare alle unghie un aspetto omogeneo, luminoso e sano.

Con le unghie naturali non è così facile. Spesso appaiono opache, con una superficie non liscia, con cuticole a vista, insomma poco curate. Tuttavia, con qualche passaggio e poco impegno, è possibile avere unghie belle anche senza smalto.

I benefici delle unghie naturali, del resto, sono tanti. Prima di tutto è un obbligo, per avere unghie forti e sana, fare delle pause dall’uso dello smalto. Le unghie naturali hanno il tempo di riprendersi dallo stress dei prodotti chimici, smalti e solventi per unghie, di “respirare” e ricrescere all’aria e alla luce. Inoltre, stanno bene su tutto e non bisogna farsi il problema di abbinarle al look. Infine, sono praticissime e non ci si deve preoccupare di romperle, di scheggiarle, di graffiare la superficie dello smalto rovinando per un gesto o una disattenzione tutta la manicure.

Eccome come avere unghie belle senza smalto.

6 consigli per unghie naturali belle

  1. Detersione. Prima di tutto vanno eliminati con un solvente delicato tutti i residui di smalto e le unghie vanno lavate con un sapone delicato.
  2. Idratazione. Alla base di unghie belle e curate c’è l’idratazione, che permette di eliminare e prevenire la secchezza dell’unghia. Le unghie si possono idratare con rimedi naturali, come olio di oliva, olio di jojoba o olio di Argan, massaggiati delicatamente, ma anche con creme specifiche per le unghie, perfette per le situazioni più “gravi”.
  3. Cuticole. Le cuticole vanno eliminate per un effetto estetico perfetto. Non vanno, però, tagliate o strappate, ma ammorbidite con olio o creme specifiche e spinte indentro con gli appositi bastoncini in legno di arancio.
  4. Lima. La lima permette di avere una forma perfetta e curata, e va passata delicatamente a piccoli tratti. Non solo, una particolare lima, il buffer unghie, grazie alla sua grana sottile permette di limare e lucidare la superficie del letto ungueale appiattendo eventuali bozzetti o onde.
  5. Manicure giapponese. La manicure giapponese è una delle soluzioni ideali per avere unghie naturali belle e curate. La P-shine (come viene chiamata) lucida l’unghia con l’applicazione di prodotto a base di cera d’api nutriente. Con l’apposita lima in pelle di camoscio si effettua un massaggio, volto a migliorare la circolazione e a far penetrare tutte le proprietà nutrienti della cera d’api in profondità. Infine, sulle unghie si passa una polvere a base di polvere di riso e perle, che crea un effetto luminoso ma naturale e protegge la superficie.
  6. Alimentazione. Infine, per unghie naturali belle e soprattutto forti e sane, bisogna sapere quanto importante sia una corretta alimentazione che le nutra e le idrati dall’interno, proprio come succede per i capelli. A tavola non devono mai mancare derivati del latte, crostacei, frutta secca, legumi e tanta verdura fresca, per un apporto di ferro, zinco, vitamina H (cioè biotina) e amminoacidi solforati, tra cui metionina e cistina.
Seguici anche su Google News!