Così come Goethe, il più famoso dei suoi figli, o l’inconfondibile skyline sul Meno, anche l’Apfelwein, ossia il vino di mele, è uno dei simboli di Francoforte. Particolarmente apprezzata da Carlo Magno, la bevanda raggiunse il massimo della popolarità tra il XVI e XVII secolo, quando diventò il sostituto più diffuso del vino tradizionale, la cui produzione ai tempi fu compromessa dalla fillossera. Una volta stabilitosi sulle tavole della popolazione locale, il vino di mele conquistò facilmente e velocemente la posizione di bevanda più popolare di Francoforte e dell’Assia. Un primato che continua tutt’oggi, per la gioia e l’orgoglio degli abitanti di Francoforte e regione (guardate qui tutte le foto di Vinitaly 2014).

La cultura dell’Apfelwein è strettamente legata alla vita di Francoforte, tanto da essersi guadagnata un festival annuale. Quest’anno i festeggiamenti per la celebre bevanda dalla leggera gradazione alcolica sono sulla piazza Roßmarkt dall’8 al 17 agosto con un ricco programma gastronomico e di intrattenimento. Mentre sul palco centrale si alternano concerti e spettacoli di carattere folcloristico, gli stand offrono i diversi tipi di Apfelwein: dalla versione più tradizionale fino alla versione più moderne come ingrediente di originali cocktail.

Se il vino di mele è una specialità che ancora non avete avuto modo di degustare potrete usufruire del pacchetto soggiorno “Ebbelwei-Wochenend” che comprende due pernottamenti con colazione in hotel a scelta, un giro sul tram storico “Ebbelwei-Expreß”, una bottiglia di vino/succo di mele con brezeln, una cena in un locale tipico nel quartiere di Sachsenhausen, una Frankfurt Card di due giorni, per l’uso gratuito dei mezzi pubblici e del materiale informativo. Valida tutto l’anno, tranne nei periodi di fiere, l’offerta parte da 108 € per persona in camera doppia.

photo credit: dhammza via photopin cc