Non tutti hanno la stessa conformazione fisica: ci sono persone che hanno gambe perfette e tendono ad accumulare il grasso nella parte superiore del corpo, mentre altre che mettono peso solo dalla vita in giù.

Per snellire le gambe si possono praticare alcuni esercizi specifici, così da renderle più toniche e slanciate. Non è infatti sufficiente praticare degli esercizi cardio o dell’attività aerobica per assottigliare la parte inferiore del corpo: bisogna invece lavorare in modo specifico scegliendo con attenzione gli esercizi.

Vediamo quali sono e come devono essere praticati. Innanzitutto può esser utilissimo nuotare tre volte alla settimana. Quando si nuota, è proprio la parte inferiore del nostro corpo a fare la maggior parte del lavoro e a essere maggiormente stimolata, proprio per la resistenza che incontra a contatto con l’acqua.

Se si trascorrono le vacanze estive al mare, si può approfittare per unire al nuoto delle lunghe passeggiate in acqua: stimolano la circolazione e fanno lavorare i muscoli delle gambe senza quasi accorgersene.

Allungamenti. In posizione eretta con i piedi uniti, portate avanti di un passo il piede destro. Le vostre ginocchia non devono essere rigide, ma piegate: portate il ginocchio destro a un’angolatura di 90 gradi mentre quello sinistro scende fin quasi a toccare il terreno. Espirate mentre vi allungate e inspirate quando tornate alla posizione di partenza, poi cambiate gamba. Due o tre sessioni per ogni gamba da 12-15 allungamenti vi aiuteranno ad avere gambe più toniche e slanciate.

Fare le scale. Potrà sembrare banale, ma salire le scale a piedi è uno dei modi più efficaci e semplici per snellire le proprie gambe. Dovrebbe essere buona abitudine infatti evitare il più possibile di usare l’ascensore in modo da far lavorare i muscoli delle cosce.

Step. Lo step è uno dei modi migliori per bruciare i grassi accumulati su gambe e glutei. A seconda del gradi di esperienza, è possibile utilizzare pedane dalla diverse altezze. Come in tutte le cose, ci sono alcune regole da tenere a mente per praticare in modo sicuro questo sport così dinamico: appoggiare sempre tutta la pianta del piede sulla pedana, tenere le ginocchia allineate alle caviglie e non inarcare la schiena all’indietro.

Andare in bicicletta. Pedalare è un ottimo modo per tonificare i muscoli di gambe e glutei e per combattere la {#cellulite}. Bisogna stare solo attenti a non esagerare con l’allenamento per non gonfiare troppo i quadricipiti. Pedalare, soprattutto all’aperto, può essere un’attività molto piacevole. Inizialmente, scegliete un terreno pianeggiante e quando vi sentirete più sicure scegliete terreni in discesa e in salita, in modo da far lavorare maggiormente le gambe. Per i principianti, due volte alla settimana è la periodicità ideale per iniziare.

Yoga. Lo yoga aiuta ad avere un corpo più flessuoso, longilineo e slanciato. Ci sono vari tipi di yoga che, a seconda degli esercizi praticati, possono farci raggiungere diversi obiettivi. È bene informarsi prima di iscriversi a un corso per capire quale sia la tipologia di esercizi più adatta alle nostre esigenze e che possa aiutarci snellire le nostre gambe.