Blue Ivy Carter, la figlia di Beyoncé, ha vinto il suo primo premio musicale

La ragazzina di appena 8 anni è stata premiata per il suo contributo alla canzone Brown Skin Girl, contenuta in un album della madre.

Pubblicato il 24 febbraio 2020

Evidentemente la musica è qualcosa che scorre naturalmente nelle vene della famiglia Carter: la piccola Blue Ivy, figlia di Beyoncé e Jay-Z, è stata infatti premiata durante gli NAACP Image Awards. Per chi non la conoscesse, l’associazione, il cui nome completo è National Association for the Advancement of Colored People.

Durante la serata è stato infatti riconosciuto il lavoro della ragazzina di 8 anni, la quale ha contribuito alla canzone Brown Skin Girl, contenuta all’interno dell’album The Lion King: The Gift, scritto e prodotto dalla madre (che, per inciso, nel corso della premiazione si è aggiudicata sei riconoscimenti).

L’album, che contiene anche Spirit, colonna sonora ufficiale del remake Disney uscito l’anno scorso, è ispirato al rifacimento del classico Il Re Leone e presenta nuove canzoni. Nel film Beyoncé aveva doppiato il personaggio di Nala.

A dare per prima la notizia della vittoria della piccola Blue Ivy è stata la nonna Tina Knowles, la quale si è detta orgogliosa del risultato ottenuto dalla nipotina, l’artista più giovane a vincere un premio tanto importante. In un post Instagram sono arrivate le lodi alla piccola, la quale “sta prestando la propria voce a tutte le piccole bambine di colore“.

Blue Ivy Carter non è affatto estranea al mondo dello spettacolo, essendo praticamente nata in questo ambiente. Ultimamente era stata vista in compagnia dei genitori durante una partita dell’NBA o ancora seduta tra i partecipanti ai Grammy Award.

Nel suo sguardo non c’è alcuna timidezza, anche grazie alla sicurezza fornita dal benessere di cui è circondata: dotata di uno stylist e di un personal shopper, la ragazzina ha anche a sua disposizione due tate, pronte ad assecondarne i desideri 24 ore su 24.

Storia

  • Beyoncé