Coronavirus: la dieta da seguire per rinforzare il sistema immunitario

Pur restando a casa, è importante optare per un'alimentazione sana ed equilibrata

Pubblicato il 10 marzo 2020

Per cercare di limitare la diffusione del contagio da Coronavirus, tutti i cittadini italiani in questi giorni hanno l’obbligo di restare in casa salvo spostamenti indispensabili e necessari.

Nonostante si sia tra le mura domestiche, l’alimentazione deve essere più che mai accurata soprattutto per rinforzare il nostro sistema immunitario. A dare delle indicazioni specifiche è stata Carla Lertola, ​medico specialista in Scienza dell’alimentazione.

Sul sito dell’AGI la dottoressa consiglia a tutti di seguire una dieta sana senza lasciarsi andare a porzioni esagerate: “Quello che dobbiamo ricordare è mangiare porzioni parche, non ci rinforziamo mangiando di più. Anzi. Dobbiamo mangiare con morigeratezza e riprodurre quel ‘piatto di Harvard’ che altro non è che una ulteriore rappresentazione della nostra piramide alimentare“.

Affinché il nostro organismo si mantenga forte e in salute, è necessario assimilare in maniera equilibrata e variegata una serie di alimenti fondamentali: “Bisogna mangiare una quota di carboidrati, una di proteine in alternanza (carne, pesce, uova, salumi, formaggi, legumi), della verdura in buona quantità, dando la preferenza ad alimenti freschi con porzioni da ristorante“.

Visualizza questo post su Instagram

Stoccare correttamente gli alimenti nel frigorifero ci permette di conservare in maniera ottimale i cibi ed evitare di doverli eliminare perché non più commestibili riducendo così lo spreco alimentare ad economico. Innanzitutto, la temperatura media del frigorifero deve aggirarsi attorno ai 4-5° C anche se la temperatura stessa è differente nelle varie parti di questo elettrodomestico. Infatti, nei ripiani più bassi è di circa 2° C mentre in quelli superiori e nei cassetti 8-10°C e 10-15°C negli sportelli. Come promesso, ecco dunque qualche “regola” su come disporre i vari alimenti in base alla loro temperatura ottimale di conservazione. FRUTTA e VERDURA 🍒🥦 si mantengono perfettamente nei cassetti, dove la temperatura è leggermente maggiore. CARNE e PESCE 🍗🦞devono essere già puliti e/o eviscerati. Sono gli alimenti che devono restare più al fresco di tutti e vanno dunque disposti nel ripiano inferiore. FORMAGGI, LATTICINI e SALUMI 🧀🥛vanno collocati nelle mensole intermedie del frigorifero, dove la temperatura non è né troppo alta né troppo bassa. AVANZI e CIBI già COTTI 🍝🍚 si conservano negli scaffali superiori, quelli con temperatura maggiore. BEVANDE, VASETTI, BURRO e UOVA 🧈🥚 vanno riposti nello sportello, il reparto più “caldo”. Le uova andrebbero mantenute nella loro confezione e posizionate nel ripiano più alto dello sportello.

Un post condiviso da Carla Lertola (@dott.ssa_carlalertola) in data:

Nello specifico, ecco le vitamine di cui dobbiamo fare incetta in questo periodo e i cibi in cui è possibile trovarle:

  • Vitamina C: arance e agrumi in generale;
  • Vitamina D: salmone, sardine, pesce spada e tonno;
  • Vitamina A: prodotti di origine animale, patate dolci, cavolo verde e carote;
  • Polinsaturi omega-3 a lunga catena: pesce azzurro e salmone;
  • Selenio e zinco: cereali integrali e carne;
  • Vitamine del gruppo B (B2, B6, B9 e B12): prezzemolo, peperoncino piccante, coriandolo, erba cipollina, salvia, menta.

Storia

  • Alimentazione Sana