Manuel Bortuzzo, dalle corsie della piscina al Grande Fratello Vip

Rimasto vittima di una sparatoria che l'ha costretto alla sedia a rotelle, la giovane promessa del nuoto italiano vuole partecipare al reality condotto da Alfonso Signorini per abbattere ogni barriera.

Pubblicato il 13 settembre 2021
Spettacolo

Tra i personaggi famosi che dal 13 settembre entrano nella casa del Grande Fratello Vip c’è anche Manuel Bortuzzo. Un nome che probabilmente in pochi avrebbero immaginato di associare al reality di Canale 5 condotto da Alfonso Signorini. Il ventiduenne di origini venete, giovane promessa del nuoto italiano, è rimasto vittima di una sparatoria avvenuta a Roma nel 2019, che l’ha costretto ad una nuova vita su una sedia a rotelle.

Manuel dopo il terribile incidente non si è perso d’animo ma, al contrario, ce l’ha messa tutta per tornare il più velocemente possibile alla sua vita. È tornato in piscina ad allenarsi, con un unico desiderio: tentare in ogni modo di riacquistare la mobilità delle gambe. E, in ogni caso, le Paralimpiadi di Parigi 2024 non sono poi così lontane.

Dopo un libro autobiografico (Rinascere) e un docu-film sulla sua storia diretto da Raoul Bova (L’ultima gara), il nuotatore lancia una provocazione iscrivendosi al GF. E Signorini, che era già stato al fianco di Manuel per il lancio del romanzo, l’ha accettata. Il suo obiettivo è abbattere quel muro che separa le persone dalla disabilità. “La gente non sa come avvicinarsi alla disabilità. C’è un imbarazzo che noi percepiamo al volo“, ha spiegato in un’intervista a Chi.

È pienamente convinto che entrare nel reality “Potrebbe essere un modo per far capire cos’è davvero la disabilità. Cosa vuol dire alzarsi, vestirsi, fare le cose minime: un modo per rompere un muro ancora troppo alto. Le persone non sanno davvero come trattare con noi. Talvolta hanno difficoltà ad avvicinarci, a entrare in contatto con noi“, continua il ragazzo. Per quanto qualcuno abbia storto il naso alla notizia della partecipazione di Bortuzzo al Grande Fratello, forse lui ha ragione: è ora di abbattere le barriere.

Seguici anche su Google News!