Katy Perry: il Principe Carlo la nomina ambasciatrice del British Asian Trust

La popstar in uno scintillante abito da sera ha raccontato la sua esperienza come ambasciatrice UNICEF.

News

Katy Perry ha incontrato il Principe Carlo che l’ha nominata ambasciatrice del British Asian Trust. Al fianco del futuro Re e di Camilla, Duchessa di Cornovaglia, la cantante ha tenuto un discorso sul suo lavoro come come Ambasciatore di buona volontà dell’UNICEF. Il fondo si occupa della povertà nei paesi dell’Asia, con un occhio maggiore verso i bambini.

Un grande onore per me” ha esordito Katy Perry, in un luccicante abito blu disegnato da Stella McCartney . La cerimonia si è tenuta presso la Banqueting House, a Londra.

Katy Perry ambasciatrice
Katy Perry, il Principe Carlo, la Duchessa Camilla e Natasha Poonawalla al British Asian Trust (foto Getty Images)

Il mio lavoro come Ambasciatore di buona volontà dell’UNICEF mi ha portato in molte parti del mondo. La cosa più importante è certamente l’avermi aperto gli occhi sulle molte vulnerabilità dei bambini. L’India occupa ormai da tempo un posto speciale nel mio cuore e durante la mia ultima visita nel paese, ho potuto incontrare il Principe di Galles e altri leader a Mumbai. Sono rimasta particolarmente colpita dalle iniziative sul campo della raccolta fondi che mirerà a dimezzare la tratta di minori. Il Principe Carlo ha una straordinaria anima gentile, e sono onorata di assumere questo nuovo incarico.”

Il fondo British Asian Trust è stato creato nel 2007 da Carlo, e ha avuto un grande impatto nel miglioramento della vita di almeno 4 milioni di persone in povertà fra India, Pakistan, Bangladesh e Sri Lanka. Il ruolo di Katy Perry riguarderà in particolar modo la lotta alla tratta dei minori in questi paesi.

La popstar, che entro fine anno sposerà il fidanzato Orlando Bloom, è ambasciatrice UNICEF dal 2013. Uno dei suoi impegni maggiori è la ricerca di fondi per la nutrizione e l’educazione dei bambini nel Madagascar e Vietnam.