https://mymetrix.comscore.com/app/report.aspx

Miuccia Prada quinta nella classifica dei manager più pagati in Italia

Spicca il nome della stilista nella classifica del Sole 24Ore, ma il gender gap è ancora molto pesante

Pubblicato il 29 gennaio 2020

Con i suoi 12,4 milioni di euro di stipendio, percepiti nel corso del 2018, Miuccia Prada conquista il quinto posto nella classifica stilata dal Sole 24Ore dei manager più pagati in Italia. Ma anche se la notizia può rallegrare le donne manager, avendo una loro rappresentante tra i primi dieci manager, in realtà nasconde un’amara verità: sono solo quattro le donne presenti in classifica tra i primi cento nomi. Oltre a Miuccia Prada troviamo: Alessandra Gritti, vicepresidente e a.d. di Tip (Tamburi investment partners), Monica Mondardini, a.d. e direttore generale di Cir, presidente di Sogefi ed ex a.d. di Gedi (Editoriale L’Espresso) e Alberta Ferretti, vicepresidente di Aeffe, la sua azienda di moda.

Ciò che più sorprende è il dover sottolineare ancora una volta l’enorme gender gap presente tra i manager. Il Sole 24Ore riporta «I primi dieci uomini hanno totalizzato compensi pari a 125,8 milioni. Semplificando, se si fa una media si può dire che i primi dieci uomini nel 2018 hanno gudagnato 12,58 milioni ciascuno, rispetto a 2,75 milioni di media per ciascuna donna. Quindi lo stipendio medio dei primi dieci uomini è pari a 4,57 volte quello medio delle prime dieci donne».

È una magra consolazione pensare che Miuccia Prada ha superato alcuni dei suoi colleghi maschi più famosi come John Elkann (8,95 mln), Marco Tronchetti Provera (7,85 mln), l’ex a.d. di Atlantia Giovanni Castellucci (6,2 mln), l’a.d. dell’ Eni Claudio Descalzi (5,94 mln) e quello dell’Enel Francesco Starace (5,03 mln), l’ad di Intesa Sanpaolo Carlo Messina (5,74 mln), il presidente di Cementir Holding Francesco Caltagirone (4,745 mln). Il mondo manageriale rimane appannaggio degli uomini quindi e quando le donne riescono ad arrivare ai vertici aziendali non riescono a raggiungere lo stesso tipo di retribuzione, a dimostrazione che ancora molto resta da fare.

Storia

  • Prada

Credits foto:

  • Miuccia Prada | Ufficio Stampa