Sapone allo zolfo, proprietà, benefici, prezzo

La guida completa a questo rimedio naturale molto noto contro acne, prurito e sebo in eccesso della pelle

Pubblicato il 22 luglio 2020

Lo zolfo è un minerale molto importante per l’organismo sotto tanti punti di vista: in particolare, il sapone allo zolfo è noto per i benefici e le sue proprietà nel disinfettare e nel combattere i disturbi della pelle, tra l’altro a un prezzo davvero vantaggioso rispetto a detergenti e creme acquistabili in farmacia.

Utilizzato per sintetizzare due aminoacidi essenziali, la metionina e la cisteina, questo minerale si trova principalmente immagazzinato in ossa, unghie e capelli. Non a caso, la cheratina che compone i capelli e le unghie è essa stessa composta di zolfo, quindi è essenziale per una buona salute di capelli e unghie. A livello organico, viene introdotto soprattutto grazie ad alimenti proteici, come carne di maiale, pollo e agnello, salmone, gamberi e ostriche, tuorlo d’uovo, lenticchie, ceci, anacardi, pistacchio, sesamo, ma anche con aglio, cipolla e cavolo. La letteratura scientifica non ha stabilito esigenze di quantitativi specifici, tuttavia, possiamo trovare raccomandazioni nutrizionali che vanno da 13 mg a 14 mg di zolfo per kg e al giorno.

Come funziona, invece, il sapone allo zolfo sulla pelle e quali sono i benefici di un uso topico?

Le proprietà del sapone allo zolfo

Il sapone organico allo zolfo è spesso usato per trattare problemi della pelle come l’eczema, la psoriasi o l’acne grave.

Questo perché è un regolatore di sebo, un anti-batterico e antifungino molto efficace. In passato, per esempio, il bagno con fiore di zolfo in polvere era spesso raccomandato contro la scabbia ai pazienti che soffrivano di questa condizione. Il fiore di zolfo in polvere e lo zolfo liquido, del resto, vengono oggi impiegati in botanica come repellenti e antimicotici naturali, particolarmente utili nel mantenimento dei giardini biologici.

I benefici per la pelle

Nel settore della salute e cura della pelle, il sapone allo zolfo viene utilizzato in caso di presenza di problematiche come:

  • acne;
  • eczema;
  • psoriasi;
  • infezioni della pelle;
  • pelle grassa o danneggiata;
  • brufoli;
  • punti neri;
  • prurito.

I suoi benefici si raccolgono intorno a queste azioni specifiche:

  1. promozione della sintesi del collagene e della cheratina, fondamentale per la formazione di capelli, unghie ed epidermide, nonché per il mantenimento di una pelle soda;
  2. efficace azione sebo-regolatrice, che regola le ghiandole sebacee e normalizza le funzioni cutanee, grazie alle sue qualità astringenti;
  3. azione antibatterica e fungicida, in quanto lo zolfo disinfetta la pelle, isolando le sostanze tossiche per neutralizzarle ed eliminarle;
  4. azione calmante nei confronti delle allergie della pelle e dei pruriti.

Va da sé che il sapone allo zolfo è uno dei rimedi naturali più ricercati dagli adolescenti che soffrono di acne giovanile e brufoli. Tuttavia, in generale, prima dell’utilizzo, è bene consultare il medico o uno specialista come il dermatologo, perché si tratta di un prodotto che può essere piuttosto aggressivo a lungo andare.

Saponette allo zolfo: prezzo

In commercio sono in vendita molti tipi di sapone allo zolfo, per lo più in forma solida, sebbene ne esistano anche varianti liquide. La nostra redazione consiglia, prima di tutto, di optare per soluzioni al 100% biologiche e naturali.

Importante, poi, conoscere la percentuale di zolfo, che si aggira tra il 3 e il 10%. Più zolfo è contenuto nel sapone e più la formula sarà efficace, ma anche aggressiva. Per le pelli delicate, naturalmente, sono consigliate concentrazioni minime.

I prezzi delle saponette allo zolfo biologiche si aggirano in media tra i 2 e i 6 euro.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Pelle