Acne: viso arrossato, gonfiori leggeri che compromettono la bellezza del viso e piccoli segni di sfogo sulla pelle. L’acne, classico segnale dell’età adolescenziale, può presentarsi anche nel corso del tempo, soprattutto a causa di sbalzi ormonali che fanno variare le caratteristiche della cute. Anche se può sembrare spaventosa, l’acne può essere curata con pochissimi e semplici rimedi, anche naturali. L’acne un pochino più aggressiva, invece, richiede l’intervento di uno specialista in dermatologia che sappia consigliare la migliore cura possibile.

Ecco tre rimedi naturali per combattere i segni dell’acne.

  1. Probiotici: i probiotici sono batteri amici della salute e del sistema gastrointestinale. Quando i probiotici sono a livelli molto bassi nel sistema, infezioni e infiammazioni si diffondono con più facilità, influenzando negativamente l’organismo. La ricerca scientifica ha scoperto che i probiotici possono aiutare a diminuire il contenuto di sebo, così da portare alla formazione di meno batteri legati all’acne, riducendo l’infiammazione. Aumentando l’assunzione di yogurt, crauti, formaggi e sottaceti (alimenti ricchi di questo batterio), o prendendo un supplemento in compressa, si può contribuire ad alleviare l’acne. Nel caso in cui si opti per un supplemento, è importante acquistare prodotti con una quantità elevata di CFU (Unità Formanti Colonie ovvero le colonie dei batteri presenti).
  2. Tè verde: il tè verde ha molti benefici per la salute che comprendono il miglioramento della salute del cuore e delle sensazioni di pienezza. Questo prodotto, di antichissima tradizione, aiuta anche a ripristinare l’equilibrio della pelle, contrastando gli effetti dell’acne. Il tè verde può aiutare a ridurre la produzione di sebo, così da diminuire la probabilità di ottenere l’acne. Si può utilizzare sia per via interna (bevendolo), sia realizzando degli impacchi sulla pelle con le bustine bagnate, assicurandosi che si sia raffreddato.
  3. Miele: il miele è ottimo per la riduzione dell’acne grazie alle sue proprietà anti-infiammatorie possibili grazie ad un elevato livello di antiossidanti e l’attività umettante (aiuta cioè ad attrarre e trattenere l’umidità). Applicare il miele sulle zone colpite per 20-30 minuti, per almeno due volte al giorno e per due settimane, rende possibile la riduzione dell’acne ed il ringiovanimento della pelle.