L’acne è un problema della pelle non legato solo al periodo dell’adolescenza ma che può rappresentare in età adulta squilibri dovuti anche allo stress. Per combattere quest’inestetismo che diventa fastidioso soprattutto per le donne, che tendono a coprire gli odiosi brufoli con il trucco, bisogna sempre considerare che uno stile di vita sano ed equilibrato senz’altro aiuta.

Seguire un’alimentazione corretta permette ovviamente di avere una pelle luminosa e questo sottolinea quanta attenzione si deve rivolgere a ciò che si mangia. Secondo una recente ricerca ci potrebbe essere una correlazione tra l’acne e l’obesità: sappiamo che i chili in eccesso possono portare anche a malattie cardiovascolari e in questo caso si è stabilita un’interazione tra l’essere in {#sovrappeso} e la maggiore predisposizione ad avere l’acne.

Latticini e cibi ad alto indice glicemico sono fattori che si legano all’obesità e si riferiscono all’acne a causa del legame con il livello d’insulina. Un legame diretto tra i due fattori non è stato possibile ancora definirlo, anche se esiste una correlazione proprio perché nell’acne interviene anche il ruolo degli ormoni che non è certamente secondario.

Cibi ricchi di Omega 3 sono un ottimo alleato per la pelle per ridurre notevolmente l’infiammazione. Per avere un quadro completo della situazione è necessario valutare attentamente gli studi che sono stati realizzati e considerare le diverse opinioni dei dermatologi.

Condurre uno stile di vita sano aiuta in qualsiasi caso, ma non è detto che una persona che sia obesa debba necessariamente avere l’acne. Ciascun soggetto è diverso dall’altro e può risentire di determinati effetti in maniera diversa, per questo motivo per avere una valutazione del caso specifico è necessaria la consulenza medica poiché il medico avrà modo anche di verificare il tipo di acne attraverso gli esami necessari.

È importante proseguire sulla strada della ricerca che permette di raggiungere nuovi obiettivi e in questo caso alcuni risultati sono stati già raggiunti. Non bisogna ora intimorirsi di essere maggiormente predisposta all’acne se si hanno dei chili di troppo perché la questione è soggettiva quindi, affrontate il problema con serenità rivolgendovi a un medico.

La visita accompagnata dagli esami dà un quadro esplicativo chiaro per procedere con una terapia efficace. Non scoraggiatevi se vedete che l’acne persiste perché in questo caso ci vuole pazienza e costanza e soprattutto non abbandonate la cura altrimenti non avrete mai modo di vedere se funziona efficacemente o meno.

Utili possono essere i consigli delle amiche ma applicate sul vostro viso solo prodotti dei quali siete certe, che vi sono stati indicati dal dermatologo. La pelle, anche quando si ha l’acne, deve essere idratata in maniera delicata per evitare che diventi eccessivamente sottile e reagisca poi con arrossamenti ai vari trattamenti.

Fonte: Huffington post.