Le foto sono il ricordo di un evento speciale del passato che si porta con sé per tutta la vita e al quale in genere si riguarda con felicità e anche un po’ di malinconia. Sarà ancora più bello però se queste verranno custodite in un portafoto realizzato con le proprie mani, che magari in qualche modo racchiuda qualche piccolo dettaglio di ogni scatto che verrà inserito.

Per questo motivo ecco dieci idee, anche semplici, per realizzare il portafoto fai da te anche riciclando materiali che, tra le mura domestiche, risultano inutilizzati ma non si vogliono buttare.

1. Portafoto con collage di foto

Uno tra gli esempi di portafoto più semplici è quello che vede la sua copertina adornata con un collage di foto. Per crearlo basterà prendere come base un portafoto, riciclandone anche uno vecchio e noioso. A questo punto, se ne è munito, togliere il rivestimento in plastica e scegliere le foto da incollare: il numero di queste ovviamente dipenderà dalla grandezza dell’album stesso. Una volta disposte su entrambe i lati del portafoto con dello scotch trasparente si può anche pensare alla parte del dorso della rilegatura. Qui si possono riciclare delle lettere ritagliate dai giornali oppure crearle a mano con un cartoncino colorato creando il nome del proprio bambino o bambina o più semplicemente la scritta “fotografie”, “album di foto” e così via. Queste, data la posizione, dovranno essere incollate sempre con un po’ di scotch – ancora meglio se biadesivo – in verticale sul portafoto. Una volta terminato il lavoro si può mettere nuovamente la copertina in plastica o recarsi da un cartolaio per farsela fare: in questo modo si eviterà di perdere pezzi.

2. Portafoto bricolage

Un’altra idea per creare un album fotografico con le proprie mani è attraverso il bricolage. Se questo conterrà i ricordi di viaggi lungo il corso degli anni allora si potrà pensare di disporre alcuni simboli che poi verranno ripresi dalle foto: dalle conchiglie fino alla sabbia per delle vacanze al mare oppure sagome dei monumenti o figure note per le città del mondo, come la Tour Eiffel per Parigi o la statua della libertà per New York. Per questa creazione basterà munirsi ancora una volta di un vecchio portafoto e di uno scampolo di tessuto della lunghezza tale da andare a ricoprire la copertina dell’album, magari nelle tonalità dell’avorio e con ricami in pizzo, incollandolo una colla forte – anche per tessuti – così che poi non si staccherà. Una volta raccolti tutti gli accessori non rimarrà che disporli a piacere sulla faccia frontale dell’album, disponendo magari le conchiglie negli angoli e i simboli delle grandi città disposte al centro.

3. Portafoto con chiusura nastro

Un’idea per chi vuole ottenere un risultato molto elegante è un portafoto realizzato con del tessuto e con una chiusura con un nastro. Come per l’esempio precedente basterà munirsi di uno scampolo di tessuto – per un’idea carina si può optare sempre per una tonalità avorio e con ricami – leggermente più lungo (attenzione, non alto!). A questo punto, si può iniziare incollando normalmente il tessuto sulla parte frontale – creando i tipici angolini all’interno – e sulla parte alta del portafoto, mentre per il retro andrà lasciata una parte più lunga che ovviamente rimarrà fuori. Per rinforzare la parte di stoffa che rimarrà fuori si potrà decidere se utilizzare o meno un pezzo di cartone – meglio se della stessa tonalità e se resistente – e poi incollare insieme tutti i lati risvoltando il tessuto nella parte interna. A questo punto basterà fare tre fori: due per la copertina centrale – di cui uno verso il centro e uno più spostato verso la parte destra esterna – e uno al centro del tessuto eccedente dal lato b della copertina. Per far si che questi non si rovinino si possono rinforzare andando a bucarli direttamente con dei cerchietti in metallo, sempre meglio se della stessa tonalità del tessuto. Ultimo ma decisamente importante basterà munirsi di un nastrino, meglio se della stessa tonalità e passarlo internamente ai due fori della copertina frontale e passare una delle estremità nel buco del tessuto eccedente chiudendo poi il tutto con un fiocco.

4. Portafoto a fisarmonica

Un’idea decisamente originale è un portafoto a fisarmonica. Per crearlo servirà una lunga striscia di cartone che può essere creata utilizzandone uno di qualsiasi colore e ovviamente delle foto dalla forma quadrata. Come esempio si può prendere un foglio bianco del formato A2, tagliando in orizzontale una striscia alta dai otto centimetri e poi piegarla a fisarmonica ogni otto centimetri, in modo da ottenere una forma quadrata. A questo punto, per ogni parte, possono essere fatti quattro taglietti obliqui per poi inserire le foto oppure incollare direttamente le foto. Una volta terminato di disporre tutte le foto lungo la striscia si può applicare una linguetta all’inizio così che, una volta riposta in una scatoletta di legno, è più facile tirarla fuori.

5. Portafoto con pannolenci

Specie per i portafoto più piccoli, un’idea molto carina sarebbe realizzarlo con del pannolenci. Ovviamente questo andrà a comporre la parte esterna sul quale potranno essere incollate varie decorazioni colorate – sempre realizzate con lo stesso tessuto ma di colori differenti – come cuori, stelle o parole e incollati con della colla a caldo. Per la parte interna invece serviranno dei cartoncini leggermente più piccoli della copertina – se questa è 20×20 centimetri il cartoncino dovrà essere 16×16 o 17×17 oppure se sarà rettangolare 15×20 allora il cartoncino sarà 10×15 – e per ciascuno realizzare dei taglietti obliqui per inserire gli angoli delle foto o più semplicemente incollarle. Sul lato sinistro di ogni foto bisognerà realizzare due fori, uno vicino a ciascuno dei due angoli, e tenere unite tutte le foto con un nastro. Questo poi dovrà uscire anche dal pannolenci praticando altri due fori sulla piegatura della copertina e fare poi un fiocco per fissarlo.

6. Portafoto con raccoglitore ad anelli

Anche riciclando un raccoglitore ad anelli sarà possibile realizzare un portafoto, specie se di forma rettangolare. Basterà semplicemente rivestirlo con del tessuto e adornarlo con degli accessori come bottoni o qualsiasi cosa si voglia riciclare. Per l’interno si possono utilizzare sempre dei cartoncini – la cui grandezza dipenderà dalla dimensione del raccoglitore – e decidere se praticare i taglietti obliqui o incollare direttamente le foto. Per ognuna, infine, basterà lasciare un centimetro e mezzo di spazio dalla parte sinistra dove andranno fatti dei fori tanti quanti saranno gli anelli del raccoglitore.

7. Portafoto a forma di cuore in tema San Valentino

In tema San Valentino, o comunque per gli inguaribili romantici, si può realizzare un portafoto a forma di cuore. Questo può essere fatto riciclando sempre un vecchio album fotografico che ovviamente andrà ricoperto interamente con un tessuto dai toni dell’avorio. Una volta incollata la foto della coppia o della propria famiglia al centro della copertina frontale, con materiali differenti – dal pannolenci al tessuto classico fino al cartoncino – basterà realizzare dei cuori tutti più o meno della stessa dimensione da disporre poi tutti intorno fino a coprire ogni angolo della facciata, ovviamente senza coprire la foto messa al centro.

8. Portafoto con anelli

Per realizzare questa idea basterà munirsi di cartoncini di due colori diversi, uno per la copertina e uno per la parte interna dove applicare le foto. Una volta scelta la forma del proprio portafoto basterà adattarla alla copertina e anche ai fogli interni praticando tre fori sul lato sinistro che andrà fermato con degli anelli che possono essere riciclati anche da vecchi portachiavi. A questo punto non resterà che decorare la copertina con disegni a piacere – questa idea, infatti, risulta particolarmente perfetta da fare insieme ai bambini, ma ovviamente gli anelli dovranno essere messi da un adulto – incollando anche accessori come bottoni o dei fili colorati per fare il bordo.

All’interno, per le foto, si possono praticare i classici quattro taglietti obliqui per inserire i loro angoli, o incollarle semplicemente con una classica colla.

9. Portafoto legato con un nastro

Un’idea alternativa agli anelli può essere il nastro. Sempre seguendo le direzioni dell’esempio precedente, una volta tagliato il portafoto nella dimensione desiderata si possono fare i fori – che possono essere anche solamente due, fatti vicino ai due angoli di sinistra – e poi inserire il nastro facendo un fiocco sulla parte frontale della copertina.

10. Portafoto in legno

Per coloro che ormai sono esperti del fai da te è possibile realizzare un portafoto in legno. Ovviamente il materiale servirà solamente come copertina rigida e, dopo aver inciso dei disegni o lettere a piacere, per ciascuno andranno fatti quattro fori alla stessa altezza. All’interno si può scegliere di utilizzare del semplice cartoncino seguendo sempre lo stesso metodo degli esempi precedenti – quindi con tagli obliqui per inserire gli angoli delle foto oppure incollandole semplicemente con la colla. Sul lato destro di ciascun cartoncino andrà lasciato però qualche centimetro di spazio per realizzare quattro fori alla stessa altezza della copertina e per tenere insieme il tutto si può utilizzare un semplice nastro o, per un aspetto ancora più “rustico” utilizzare dei nastri in pelle.