Amy Winehouse, asta da record per il suo ultimo abito

I genitori della cantante hanno deciso di vendere più di 800 oggetti, per poi devolvere il ricavato in beneficienza. Il vestito indossato durante un concerto a Belgrado, un mese prima di morire, è stato acquistato a 243.200 dollari.

Pubblicato il 9 novembre 2021
News

I genitori di Amy Winehouse, scomparsa a soli 27 anni il 23 luglio 2011, hanno deciso di vendere circa 800 oggetti appartenuti alla cantante, tra abiti, borse, dischi e molto altro. A Beverly Hills hanno quindi organizzato un’asta online, con acquirenti provenienti da tutto il mondo, per poi devolvere il ricavato in  beneficienza alla Fondazione Amy Winehouse, che aiuta i giovani nella lotta contro la dipendenza da alcol e droga.

Nel corso dell’asta, molti dei pezzi sono stati acquistati a cifre esorbitanti, arrivando ad una cifra totale di circa 4 milioni di dollari: il doppio di quanto previsto all’inizio. Ma ad attirare l’attenzione dei compratori è stato soprattutto un abito verde e nero, con una stampa che ricorda le canne di bambù, disegnato dalla stilista Naomi Parry. Si tratta del vestito indossato da Amy Winehouse a Belgrado, nel 2011, durante quello che sarebbe stato il suo ultimo concerto. Circa un mese dopo, infatti, è stata trovata senza vita a causa di un avvelenamento da alcolici.

Provo una immensa tristezza quando guardo quell’abito. Lei era appena uscita dalla riabilitazione e quel vestito doveva segnare la sua ripartenza, l’idea di qualcosa di nuovo con cui ricominciare“, ha raccontato la stilista in occasione dell’asta. L’abito è stato conteso da 16 acquirenti, per poi essere battuto all’asta per un valore di ben 243.200 dollari, oltre venti volte la stima iniziale. Il fortunato nuovo possessore del vestito, però, deve aspettare fino ad aprile 2022 per poterlo portare a casa, perché prima verrà esposto all’interno di una mostra dedicata ad Amy al Museo del Design di Londra.

Molti altri pezzi sono stati venduti ad un prezzo decisamente più alto del previsto: la borsa a forma di cuore, firmata Moschino, che la cantante aveva utilizzato per i Brit Awards del 2007 è stata battuta per 204mila dollari (13 volte più della valutazione); un abito di Dolce & Gabbana è stato venduto a 150mila dollari, mentre per 180mila un acquirente si è portato a casa una tuta di Temperley London che Amy ha indossato per cantare in onore dei 90 anni di Nelson Mandela ad Hyde Park.

Seguici anche su Google News!