Cappelli da sposa: modelli e consigli per indossarli al posto del velo

A tesa larga, Fedora, a cloche: come scegliere questo accessorio che non passerà di certo inosservato il giorno del Sì.

Moda

Cappelli sposa: che stile! Scegliere il cappello al posto del tradizionale velo sottolinea senz’altro una personalità originale, che vuole diversificarsi ed esprimere tutto il suo carattere attraverso un accessorio che non passerà di certo inosservato il giorno delle nozze.

Oltre a proteggere dal sole in estate e dal freddo in inverno, infatti, il cappello rende ogni look decisamente chic. Va sempre scelto con cura, però, e abbinato al mood dell’outfit. Questa accortezza è ancora più pressante in caso di accostamento con il vestito da sposa.

Vediamo, allora, modelli e consigli per indossare i cappelli da sposa al posto del velo.

Cappelli sposa: i modelli

Quali sono i modelli di cappelli da sposa tra cui scegliere per il giorno del ? Potenzialmente, se si abbinano al vostro outfit, quasi ogni tipo di cappello può essere adatto (ci sentiamo di escludere, però, il berretto da baseball!). Se, per esempio, si tratta di un matrimonio a tema country e l’abito lo rispecchia, scegliere un cappello da cowboy o da gaucho potrebbe essere proprio l’opzione più adatta. Se il look è bon ton e parigino, perché non puntare su un basco, magari con veletta?

Le versioni in paglia sono adatte a cerimonie in campagna o in spiaggia, in generale il cappello dovrebbe richiamare per materiali, colori e stile del vestito.

Per restringere la scelta, la nostra redazione ha selezionato i 6 modelli di cappelli più utilizzati in abbinamento con gli abiti da sposa.

Cappelli sposa a tesa larga morbida

La più romantica delle scelte, il cappello a falda larga morbida è adatto a nozze boho-chic e va portato con abiti corti o non più lunghi della caviglia.

Cappello con tesa bombata

Adatto a abiti corti o non più lunghi della caviglia ma ben strutturati, richiama senza dubbio lo stile di Audrey Hepburn e per questo va portato con particolare grazia.

Fedora

Questo tipo di Borsalino, con falda larga, è particolarmente alla moda e regala un tocco casual al look. Per ciò è adatto alle spose giovani e informali.

Cappello Bibi o fascinator

Il modello Bibi o fascinator è un piccolo copricapo a disco, o un cerchietto con ampia decorazione, spesso provvisto di veletta. Deliziosa e creativa alternativa a metà strada tra cappello e accessorio per capelli.

Cloche

Arriva dagli anni Venti questo modello davvero delizioso, perfetto per capelli corti o medio-corti. Si abbina molto bene a tailleur e jumpsuit.

Pillbox

Lo avrete visto recentemente indosso a Meghan Markle, o sicuramente su Jacqueline Kennedy, il cappello a scatola. Elegante e versatile, può essere decorato con fiocchi, fiori, veletta.

Cappelli da sposa, come indossarli

Per indossare correttamente il cappello da sposa è importante seguire delle regole di stile, un galateo imprescindibile:

  • il matrimonio en chapeau è possibile solo se le nozze si tengono di giorno, con un ricevimento o un pranzo che termini in inverno nel primo pomeriggio e in estate entro le 18;
  • il cappello sostituisce il velo, dunque va tenuto durante la cerimonia, anche in chiesa, e può essere portato per tutto il ricevimento;
  • le invitate possono portare il cappello solo se lo portano la sposa o la mamma della sposa;
  • secondo il galateo il cappello non dovrebbe essere dello stesso colore del vestito, ma quello da sposa fa eccezione, perché è importante coordinarlo all’abito con materiali, stile, nuance.